Formazioni di operatori qualificati nel turismo: via al corso di Assisi

L’Università di Perugia ha indetto un incontro con gli studenti e gli operatori del settore.

Il corso è appetibile, ricercato dagli operatori ma a volte poco conosciuto e migliorabile; ecco, allora, l’obiettivo dell’incontro di lunedì prossimo alle 15, ad Assisi: far apprezzare a famiglie e studenti le finalità formative e l’organizzazione della didattica del corso di laurea in Economia del Turismo di Assisi alle aspiranti matricole, agli studenti. Ed anche agli operatori del settore e a tutti proporre le tante novità. Interverrà anche il Magnifico Rettore dell’Università di Perugia, Franco Moriconi, insieme a Stefania Proietti, sindaco di Assisi e Libero Mario Mari, direttore del Dipartimento di Economia.

L’integrazione con il mondo del lavoro è diventata l’obiettivo primario, al punto che è stato rivoluzionato il sistema dei tirocini, che si terranno con la stretta collaborazione di Confcommercio Umbria, Federalberghi, Fiavet e Confindustria Umbria. Gli stage aziendali saranno davvero molto lunghi, si parla di 300/450 ore, in modo da superare da subito le difficoltà denn’inserimento di giovani, che invece arriveranno ben rodati al loro appuntamento col lavoro “vero”.

Nel corso dell’incontro di lunedì 11 settembre saranno firmati i protocolli d’intesa tra il Dipartimento di Economia e gli enti coinvolti nell’iniziativa. Saranno presenti Maria Carmela Colaiacovo, dell’ Associazione Italiana Confindustria Alberghi, Giorgio Mencaroni, presidente Confcommercio Umbria e Federalberghi Umbria, Andrea Sfascia, presidente della sezione Turismo di Confindustria Umbria, Ivana Jelenic, presidente di Fiavet Umbria, Rolando Fioriti, responsabile del settore turistico di Confcommercio Umbria, Luca Sabatini, segretario della Sezione Turismo di Confindustria Umbria.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”