Sviluppata la “fotografia” dell’economia umbra

L’annuario della Esg89 è stato presentato all’Aeroporto di Perugia.

La presidente del Consiglio Regionale dell’Umbria, Donatella Porzi, ha partecipato alla presentazione dell’Annuario dell’economia umbra 2018, durante una manifestazione che si è tenuta all’Aeroporto “San Francesco” di Perugia. Per la presidente Porzi “l’Annuario fotografa una situazione di ripresa, con dati incoraggianti: ripartiamo da formazione e tecnologia per un’Umbria 4.0 ed ecosostenibile”.

La presentazione è stata ospitata in un luogo simbolo della regione, l’Aeroporto di San Egidio: lì sono stati “snocciolati “ i dati dell’economia regionale contenuti ne “L’Annuario dell’Economia umbra 2018”. La presidente Porzi, ha affermato che la pubblicazione realizzato da Esg89, “fotografa una situazione di ripresa, con il sentiment positivo dei nostri imprenditori che guardano al futuro. Un fattore positivo, che dobbiamo sfruttare dando sempre maggiore concretezza alle opportunità provenienti dalla tecnologia e dal Piano nazionale dell’Industria 4.0”.
“La sfida della tecnologia andrà colta anche grazie alla formazione – prosegue la presidente Porzi – per riuscire ad avere giovani preparati al contesto innovativo. Sarà anche necessario determinare le condizioni affinché gli investimenti pubblici e privati riconducibili all’Industria 4.0 offrano spazio ad opportunità professionali legate al pensiero critico e alla creatività: qualità da un lato indispensabili e dall’altro indipendenti da processi di automazione sempre più associati a strumenti tecnologici che riducano gli spazi di attività dell’uomo. L’Umbria, regione caratterizzata da peculiarità ambientali, culturali e paesaggistiche ha sì bisogno di opportunità legate al progresso tecnologico ma in una chiave particolarmente orientata all’ecosostenibilità”.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”