Manifesto di Assisi, Tesei: “Documento fondamentale”

Presentato nella città di San Francesco, il presidente regionale: "Conservare integro l'ambiente a chi viene dopo di noi"

Dopo Perugia, Assisi. Il Manifesto di Assisi per un’economia a misura d’uomo contro la crisi climatica è stato presentato ufficialmente nella città di San Francesco. Alla presenza anche della presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei: “Le istituzioni devono avere forza e coraggio di fare scelte a favore di un’economia sostenibile e rispettosa dell’ambiente. E per questo è necessaria una visione chiara del futuro e un solido patto che coinvolga tutti e che impegni ciascuno per il proprio ruolo e responsabilità”.

La governatrice ha aggiunto: “Oggi è una giornata importante. Il ‘Manifesto di Assisi’, che ho avuto l’onore e l’onere di sottoscrivere, è un documento fondamentale in questo periodo storico. Dobbiamo essere in grado di conservare e consegnare integro l’ambiente alle nuove generazioni. L’Umbria, terra di San Francesco e universalmente conosciuta come il ‘cuore verde d’Italia’, ha cominciato già da anni a muoversi a favore della tutela ambientale attraverso la capacità degli amministratori locali che, pur con poche risorse, sono riusciti a muoversi nella direzione di uno sviluppo ambientalmente sostenibile e del miglioramento della qualità della vita”.

Ha quindi concluso: “In questo ambito molto importanti sono e saranno le risorse europee che dovranno essere utilizzate al meglio, sia dai soggetti pubblici che dai privati. E la Regione è pronta a fare la propria parte, considerando questo ‘Manifesto’ non solo un pur importante testo che abbiamo sottoscritto, bensì un impegno concreto ad agire in questa direzione. Considero quindi tutto ciò una sfida che potrà rappresentare per tutti una straordinaria opportunità di crescita e progresso, nel rispetto dell’ambiente”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.