Forum Coldiretti: 1 chef su 2 acquista in campagna, cresce l’agrichef

Nel 2017 i ristoranti si sono riforniti in particolare dai produttori, cresce la figura professionale dell'agrichef

Uno chef su due fa la spesa in campagna, acquista direttamente dal produttore. E’ il boom della ricerca del benessere a tavola. Nel 2017, gli agricoltori sono stati il primo canale da cui si sono riforniti i ristoranti. Il 39 per cento dei locali si è rivolto infatti alle aziende agricole, al secondo posto al 34 per cento ci sono i grossisti, il 21 per cento è andato per mercati.

Questo dice il primo rapporto Coldiretti/Censis sulla ristorazione in Italia, presentato al Forum dell’Agricoltura e dell’Alimentazione, organizzato dalla Coldiretti a Cernobbio, con la partecipazione pure di una delegazione umbra.

Spiega Coldiretti: “La qualità riconosciuta delle materie prime e la loro tracciabile provenienza italiana sono diventati ormai un fattore strategico di successo per il settore. I ristoranti di cucina regionale, quelli specializzati in carne e le pizzerie sono le tipologie di locali a più alta densità di acquisto di prodotto nelle aziende agricole; i grossisti sono particolarmente apprezzati da ristoranti specializzati in pesce”.

Dagli agricoltori si acquistano specialmente olio (comprato dal 70 per cento degli chef), vino (68 per cento), verdura e frutta (62 per cento), formaggi (56 per cento) e carne (54 per cento). Cresce di pari passo il fenomeno degli agrichef, cuochi – agricoltori della Coldiretti impegnati nella valorizzazione dei prodotti agricoli. Sono coloro che riportano a tavola i sapori di una volta, rivisitando le ricette in chiave innovativa.

“E’ una nuova figura professionale, espressione dell’impresa agricola. Riveste un doppio ruolo: da un lato è un agricoltore e dall’altro il promotore del cibo del territorio che cucina e propone negli agriturismi, ma anche in occasione di manifestazioni”. Per il km 0 è attiva la app farmersforyou, in italiano e in inglese, che permette di accedere all’intera rete di Campagna Amica, il circuito europeo più esteso di vendita diretta e ristorazione degli agricoltori. Si può scegliere l’agriturismo in cui soggiornare, i mercati di Campagna Amica, le fattorie e le botteghe dove poter portare a casa il vero made in Italy agroalimentare, ma anche i ristoranti con i menu costituiti da prodotto acquistati direttamente dagli agricoltori di Coldiretti.

Coldiretti Umbria dice al riguardo: “Mangiare in agriturismo o fare la spesa direttamente dal produttore è un segnale di attenzione al proprio territorio, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio che ci circonda, ma anche un sostegno all’economia e all’occupazione locale. Una responsabilità sociale che si è diffusa tra i cittadini nel tempo della crisi, con la crescita dei mercati contadini e delle fattorie che, in Italia, sono diventati non solo luogo di consumo, ma anche momenti di educazione, socializzazione, cultura e solidarietà”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.