Spagna, il turismo ti fa ricca

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=PVNqx6G2Qd4[/youtube]

Il turismo estivo aiuta l’economia spagnola, in grado di crescere più velocemente di molti altri Paesi della zona euro nel terzo trimestre del 2015. Le cifre dell’Ufficio nazionale di statistica iberico parlano di una produzione con il segno positivo (0,8%) tra luglio e settembre e di famiglie che hanno ripreso a spendere.

Luis de Guindos, ministro dell’Economia spagnolo, dice: “Stiamo uscendo dalla recessione. Da due anni e mezzo la crescita è positiva, ma non abbiamo ancora raggiunto – in fatto di reddito – il livello pre-crisi. Ci arriveremo, mantenendo questo ritmo di crescita, alla fine del prossimo anno”.

Più del 20 per cento sono ancora gli spagnoli senza lavoro, il divario tra salari più alti e stipendi più bassi si è ampliato. Eppure la Spagna guarda al turismo e sorride: questo settore rappresenta l’11% della produzione. Tanti gli stranieri che hanno visitato il Paese in estate, con alberghi e ristoranti che hanno assunto, anche se spesso solo per la stagione calda. E con salari più bassi di qualche anno fa.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.