Comitato Piccola Industria: Tomassini il nuovo presidente

42 anni, succede ad Anna Maria Baldoni: "Crescita dimensione e puntuale rappresentanza degli interessi delle piccole imprese"

Alessandro Tomassini, 42 anni, è il nuovo presidente del Comitato Piccola Industria di Confindustria Umbria. Ovvero dell’organizzazione che si occupa delle imprese con meno di 50 dipendenti. Tomassini è stato eletto nel corso dell’Assemblea della Piccola Industria. E’ a capo dell’azienda di famiglia Tecnocarta di Passaggio di Bettona, che opera nel settore del packaging industriale e alimentare. Tomassini è già un ‘veterano’, avendo un’esperienza associativa di lungo corso con il gruppo Giovani Imprenditori, poi proseguita nella sezione grafica e cartotecnica di Confindustria Umbria.

Subito dopo l’investitura, il neo presidente ha ringraziato il suo predecessore, Anna Maria Baldoni, e ha parlato di voler continuare sulla strada già tracciata. “Crescita dimensionale e una sempre più puntuale rappresentanza degli interessi delle piccole imprese” questa la mission. Anna Maria Baldoni, a sua volta, ha fatto un riassunto del suo mandato, “con l’obiettivo di sostenere e promuovere la cultura di imprese ed evidenziare le esigenze specifiche delle imprese di piccole dimensioni. In tale ottica, sono stati organizzati incontri ed eventi di approfondimento su temi importanti come l’internazionalizzazione, il credito, la finanza, il rapporto con il territorio. E incontri con banche e istituti scolastici”.

All’assemblea era presente anche il numero uno di Confindustria Umbria, Antonio Alunni. Anche lui ha ringraziato Baldoni per la passione con cui ha svolto il suo compito. “La piccola industria è un elemento di forte identità per Confindustria Umbria. Il Comitato, in questi anni, ha dimostrato un enorme impegno su temi strategici come la reindustrializzazione del nostro territorio come cultura d’impresa, formazione, sostenibilità”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.