Imprese, in Sardegna in crescita quelle a guida femminile

Dal 2014 al 2018 in Sardegna sono aumentate le realtà imprenditoriali a guida femminile. Oggi sono quasi il 22% di quelle totali

donne impresa

Si tinge di un rosa sempre più intenso il tessuto imprenditoriale in Sardegna. Nel periodo considerato, dal 2014 a settembre 2018, la crescita delle attività a guida femminile è costante e in alcuni anni in forte accelerazione. Oggi sono quasi 39 mila, il 22% delle imprese totali, e la stragrande maggioranza con partecipazione “esclusiva, ovvero con il 100% delle cariche e quote sociali possedute interamente da donne.

In termini assoluti il commercio resta saldamente il settore con la presenza più consistente di aziende gestite da donne: 10.727 su 41.567, cioè un’impresa femminile su quattro, con una netta prevalenza nell’attività di vendita al dettaglio. Commercio di articoli di abbigliamento e calzature, oggettistica e vendita di alimentari e bevande sono le attività numericamente più rilevanti.

Nonostante la maggior consistenza del settore “commercio” è in altre attività che si registra l’incidenza assai più elevata rispetto alla media. Si tratta di imprese che operano nel settore del terziario, principalmente nei “servizi alla persona” (oltre il 50%) con una massiccia presenza di saloni da parrucchieri e istituti di bellezza, e in quelle legate alla “sanità e assistenza sociale” (51,2%).

La consueta infografica riassume i principali dati sulle imprese femminili.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.