“Anticipare la partenza del Tacito da Terni per aumentare il collegamento col Nord Italia”

L’assessore Chianella chiede a Trenitalia di verificare con più attenzione gli orari per fornire un servizio in più ai viaggiatori ternani.

Terni ha perso la “Freccia Rossa” per Milano ma almeno vuole potenziare i collegamenti che ha, a cominciare dal Tacito, il treno che da oltre vent’anni collega appunto Terni a Milano. L’assessore alla Mobilità, Giuseppe Chianella ha scritto ai vertici delle Ferrovia perché anticipassero di pochi minuti la partenza del Tacito: sembra incredibile ma con soli dieci minuti di anticipo i viaggiatori potrebbero “intercettare” una serie di coincidenze decisive per il Nord Italia. L’assessore Chianella ha scritto al direttore della Divisione Passeggeri Long/Haul Gianpiero Strisciuglio. “Prosegue – sottolinea l’assessore – il nostro impegno per aumentare la qualità dei servizi ferroviari e i collegamenti della nostra regione. Un importante salto di qualità è stato fatto con la recente attivazione del Frecciarossa che collega Perugia con Milano e Torino, particolarmente apprezzato dai viaggiatori; ora ci siamo attivati per poter garantire un analogo collegamento ferroviario, pur se non diretto, tra Terni e Bolzano/Venezia e Terni – Milano/Torino”.
L’assessore Chianella, a questo scopo, ha chiesto una modifica dell’orario “anticipando di pochi minuti la partenza da Terni del treno Intercity IC 580 al fine di poter prevedere – scrive nella lettera – una sua fermata anche a Firenze-Campo di Marte in coincidenza con il Frecciargento 8504, che parte alle ore 8.03, diretto a Bolzano, che a sua volta consentirebbe di utilizzare il Frecciargento 8408 che parte alle ore 9.08 da Bologna Centrale per Venezia”.
“Un adeguato anticipo della partenza dell’Intercity 580 – evidenzia – renderebbe possibili anche altre importanti coincidenze con treni Frecciarossa in partenza dalla stazione ferroviaria di Firenze Santa Maria Novella, potendo raggiungere la stazione di Milano Centrale alle 9,40”.
L’assessore Chianella ha invitato Trenitalia a “voler valutare con molta attenzione la fattibilità tecnica della modifica oraria richiesta, in quanto contribuirebbe a contenere sensibilmente il grosso problema della qualità dei collegamenti ferroviari della mia regione con il Nord Italia”.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”