Sisma 2016: i Comuni umbri colpiti fuori dal cratere

Sono 1.250 le persone che hanno subito lesioni alla propria abitazione

Sono 15 i Comuni umbri inseriti nel cratere sismico del 2016: 11 si trovano in provincia di  Perugia (Cascia, Cerreto di Spoleto, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Preci, Sant’Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano, Spoleto, Vallo di Nera) e quattro in quella di Terni (Arrone, Ferentillo, Montefranco, Polino). Sono quelli che hanno subito i maggiori danni. Poi, come riporta l’Ansa che ha analizzato i dati del centro funzionale della Protezione civile, ci sono i Comuni ‘dimenticati’: benché fuori dal cratere sismico hanno avuto riportato danni.

Nei Comuni ‘dimenticati’ 511 nuclei familiari (1.250 persone) hanno fatto ricorso al Contributo di autonoma sistemazione (Cas) per le case inagibili. Le domande attivate per il Cas sono 110 a Foligno, 50 a Gualdo Cattaneo, 48 a Montefalco, 43 a Marsciano, 21 a Narni, 20 a Bevagna, 18 a Terni, 14 ad Acquasparta, 11 a Campello sul Clitunno e 10 a Gubbio.

“In totale – ha dichiarato Alfiero Moretti (responsabile del centro funzionale della Protezione civile) all’Ansa – sono 50 i comuni interessati e se anche l’attenzione mediatica è soprattutto rivolta alla Valnerina, noi siamo chiamati a gestire un’emergenza molto più ampia. Fuori dal cratere abbiamo la stragrande maggioranza di edifici con danni lievi, ma ci sono anche abitazioni che sono state seriamente danneggiate”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.