Umbria Jazz 2018: ci saranno anche Pat Metheny e Eastwood jr.

Il 19 luglio appuntamento con Kyle, figlio d'arte, e il suo quintetto; poi toccherà allo show del grande amante dell'Umbria

Ci sarà di nuovo Pat Metheny. Ma pure il figlio di Clint Eastwood, Kyle, che guida un quintetto di musicisti. Il 19 luglio toccherà al chitarrista di Kansas City essere ospite all’Arena Santa Giuliana per Umbria Jazz 2018 con il suo show, ‘An evening with Pat Metheny’. Subito prima della sua esibizione, toccherà al figlio d’arte.

Metheny era stato in Umbria, lo scorso 4 maggio, per un concerto in beneficenza ad Assisi. Fondi devoluti alle popolazioni colpite dal terremoto. Ma il suo legame con l’Umbria è solidissimo. E non da ora. Con Pat, un quartetto rodato da un anno: il messicano Antonio Sanchez alla batteria (partner abituale di Metheny dal 2000), il tastierista inglese Gwilym Simcock, la controbassista Lunda May Han Oh, malese cresciuta in Australia e poi a New York.

Che dire di Pat? In carriera tanti sono stati i riconoscimenti: 36 nomination e 20 vittorie ai Grammy Awards, la nomina a Nea (National Endowment fort the Arts) Jazz Master. Il prossimo 16 maggio, Washington gli dedicherà addirittura un concerto. Meno si sa su Kyle Eastwood e sul suo quintetto. Ama il jazz, naturalmente, come il padre.

Kyle ha iniziato come bassista elettrico in band giovanili di r&b, affermandosi poi come controbassista, bandleader e compositore. Ha scritto e lavorato a colonne sonore di pellicole come Million Dollar Baby, Gran Torino, Mystic River, Invictus, Letters from Iwo Jima. Il disco di esordio come leader è del 1998, per la Sony; l’ultimo si chiama ‘Transit’ ed è di quest’anno. I biglietti sono acquistabili sul sito www.umbriajazz.com.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.