Confindustria Umbria: il direttore generale Forcignanò lascia a fine anno

Nel segno del cambiamento richiesto dal presidente Alunni, da gennaio arriverà Elio Schettino al posto di Aurelio Forcignanò

A fine anno Aurelio Forcignanò, per 13 anni direttore generale di Confindustria Umbria, lascia. Lo ha annunciato ufficialmente il presidente di Confindustria Umbria, Antonio Alunni, durante la riunione del Consiglio generale. Quest’ultimo ha voluto ringraziare Forcignanò per impegno, dedizione e professionalità mostrati nel corso degli anni e per la correttezza e la disponibilità manifestate in questo delicato passaggio.

“Confindustria Umbria ha necessità di attuare un cambiamento. Soprattutto chi fa impresa sa che il cambiamento rappresenta una parte positiva e irrinunciabile. Il mandato che mi è stato affidato è chiaro: introdurre in Confindustria Umbria quei cambiamenti necessario per raggiungere gli obiettivi importanti di cui abbiamo bisogno”.

Forcignanò nelle scorse settimane aveva fatto sapere di voler conseguire la pensione nel corso del 2018: “Per questo motivo, e quindi per dare modo di dispiegare nella sua interezza il cambiamento annunciato, ho deciso insieme al Consiglio di presidenza di lasciare l’incarico. È stata per me un’esperienza professionale e umana lunga, importante, faticosa, ma anche di soddisfazioni” ha confessato Forcignanò.

Al suo posto, a partire da gennaio, ci sarà Elio Schettino, che arriverà a Perugia dopo aver diretto per molti l’area Fisco, Finanza e Welfare di Confindustria nazionale.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.