Concorso della ceramica d’arte di Gualdo Tadino: sabato 2/12 conferenza simposio

Dalle 15 presentazione del catalogo ufficiale della Mostra (aperta fino al 15 gennaio 2018) e interventi di esperti in materia

Sabato 2 dicembre, alle 15, al Museo Civico Rocca Flea, nell’ambito del XXXIX edizione del Concorso internazionale della ceramica d’arte Città di Gualdo Tadino, sarà presentato ufficialmente il catalogo della mostra, durante la conferenza – simposio dal titolo ‘La conservazione delle opere d’arte ceramica’.

Il concorso è a cura del Comune, dell’Associazione Turistica Pro Tadino e del Polo Museale. Ai saluti istituzionali del sindaco Massimiliano Presciutti seguiranno gli interventi degli esperti in materia: Emidio de Albentiis, Accademia di Belle Arti di Perugia, Bruno Gori, presidente PRO.REST. srl, Luciano Meccoli, presidente Pro Tadino, Clarissa Sirci, comitato scientifico Museo Opificio Rubboli, Maria Giannatiempo Lopez, già Soprintendenza Beni Artistici e Storici delle Marche, Burcu Karabey, Mugla Sıtkı Koçman University, Michael Moore, Ulster University Belfast School of Art. Northern Ireland, Alberto Grimoldi, Politecnico di Milano, Direttore della SSBAP Scuola Superiore Beni Architettonici del Paesaggio, e infine Rolando Giovannini, curatore del concorso, Accademia di Belle Arti Verona.

Durante l’incontro, verrà svelato il Premio del pubblico, il risultato delle preferenze di chi in questi mesi ha visitato la mostra e ha scelto l’opera preferita tra i 133 artisti ammessi al concorso. La Mostra del Concorso internazionale della ceramica d’arte ha riscosso molto successo fin da subito. Dopo alcuni anni di pausa, un Comitato promotore costituito dalla Pro Tadino, dal Comune e dal Polo Museale ha deciso di riprendere l’iniziativa, rilanciando il concorso, con l’intento di collegare tradizione e innovazione.

La mostra è aperta ancora fino al 15 gennaio 2018 al Museo Civico Rocca Flea, dal giovedì alla domenica. Per informazioni si può contattare lo 075.9142445.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.