Umbria: nasce l’Osservatorio territoriale sul mercato del lavoro

La presentazione è prevista per giovedì 23 novembre a Perugia, nella Sala Rossa della Camera di Commercio

L’Ente Bilaterale del Terziario Umbria e l’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria, negli ultimi mesi, hanno avviato una collaborazione con il Centro Studi Adapt, coordinato dal professor Michele Tiraboschi, con l’obiettivo di dare vita a un innovativo Osservatorio territoriale sul mercato del lavoro, che verrà presentato giovedì 23 novembre alle 15, a Perugia, nella Sala Rossa della Camera di Commercio, in via Cacciatori delle Alpi.

L’intento è quello di monitorare la trasformazione del lavoro e i fabbisogni di competenze delle imprese del terziario e del turismo, allo scopo di migliorare l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, coinvolgendo tutti coloro che partecipano a questo processo. Il 23 novembre verranno illustrati nei dettagli gli obiettivi e il metodo di lavoro del gruppo di ricerca, che curerà le attività dell’Osservatorio e condividerà i risultati con istituzioni e parti sociali.

Partecipano all’incontro Stefania Cardinali, presidente Ente Bilaterale Terziario Umbria, Damocle Magrelli, presidente Ente Bilaterale Turismo Umbria, Giorgio Mencaroni, presidente Camera di Commercio di Perugia, Michele Tiraboschi, ordinario di Diritto del lavoro presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, Coordinatore scientifico ADAPT, Fabio Paparelli, assessore all’Economia, Commercio, Turismo e Sport della Regione Umbria, Francesco De Rebotti, presidente ANCI Umbria, Cristiana Casaioli, assessore alle Politiche del Commercio e Artigianato del Comune di Perugia, Marco Marroni, presidente Ente Bilaterale Nazionale Terziario.

L’Ente Bilaterale del Terziario dell’Umbria e l’Ente Bilaterale del Turismo dell’Umbria sono gestiti in modo paritetico da Confcommercio Umbria e dalle organizzazioni sindacali dei lavoratori Filcams – Cgil, Fisascat – Cisl e Uiltucs – Uil.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.