Rilancio “postsisma”: anche in Umbria aperto il bando di Legacoop

Disponibili 235.000 euro frutto della raccolta nel mondo della cooperazione. Turismo, cultura eccellenze agroalimentari e servizi i settori interessati

La Legacoop vuole fare la sua parte per il sisma e per far ripartire l’Italia centrale colpita dal terremoto: ed è ora disponibile a mettere a frutto i 235.000 euro raccolti tra le associate per far nascere iniziative cooperative “di comunità ma non solo”. Ed è questo allora il senso del bando ‘Centro Italia Reload – Rigenerare comunità nelle terre del Rinascimento Italiano’ pubblicato in questi giorni e riservato ai 140 comuni inseriti nel cratere sismico dell’Italia centrale.

Il bando vuole così sostenere progetti cooperativi per turismo, cultura, eccellenze agroalimentari e servizi. Due le sezioni che lo costituiscono. La prima potrà contare su 100mila euro ed è dedicata alla nascita di nuove cooperative di comunità, ovvero imprese costituite da cittadini e altri attori locali per il miglioramento della qualità della vita e l’interesse generale della collettività. I progetti selezionati beneficeranno di formazione e accompagnamento, oltre che di un contributo economico fino a 25mila euro ciascuno.
La seconda sezione è dedicata invece a nuove imprese cooperative. A disposizione ci sono 135mila euro. Tra le proposte pervenute e valutate ammissibili, saranno selezionati progetti che beneficeranno di attività di formazione e accompagnamento, oltre che di un contributo economico fino a 10mila euro per ciascuna cooperativa. Il bando si rivolge alle imprese cooperative da costituire o costituite dal 25 agosto 2016 con sede legale in uno dei 140 comuni del cratere sismico tra Abruzzo, Marche, Umbria e Lazio.
Il bando si chiuderà il 31 dicembre per le nuove cooperative e il 31 gennaio 2018 per le cooperative di comunità. Le proposte saranno valutate per valore imprenditoriale, impatto sul territorio e capacità di fare rete, sviluppo e creazione di lavoro, innovazione tecnologica e la commissione di valutazione esaminerà entro il 30 gennaio prossimo i progetti vincitori della sezione ‘Nuove imprese cooperative’ ed entro il 28 febbraio i quattro progetti tra le ‘Cooperative di comunità’.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”