Catiuscia Marini ha ricevuto monsignor Boccardo

Il presidente della Conferenza episcopale umbra (Ceu) a colloquio con il numero uno della Regione a Palazzo Donini

Il presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, ha ricevuto nel pomeriggio, a Palazzo Donini, il nuovo presidente della Conferenza episcopale umbra (Ceu), l’arcivescovo di Spoleto – Norcia monsignor Renato Boccardo.

Marini ha rinnovato gli auguri a monsignor Boccardo, ricordandogli “la collaborazione preziosa da tempo attivata con un protocollo d’intesa tra la Regione Umbria e la Ceu a sostegno delle famiglie e delle persone vulnerabili, di quelle che necessitano di aiuti a causa della crisi lavorativa ed economica. Un aiuto materiale e una vicinanza reale alle persone in difficoltà, dimostrata anche dall’accoglienza ai migranti fuggiti dalla miseria e dalle guerre dei luoghi nativi”.

Ha detto ancora il presidente della Regione: “Azioni concrete di solidarietà che la Regione continuerà a sostenere e a portare avanti, così come ribadiamo la nostra volontà a sostenere i progetti locali ed educativi rivolti ai minori, riconoscendo e valorizzando la funzione sociale, educativa e formativa svolta dalle parrocchie e dagli istituti religiosi con gli oratori”.

Catiuscia Marini ha ringraziato monsignor Boccardo per il suo lavoro nell’Arcidiocesi, al fianco delle comunità colpite dal terremoto e per la ricostruzione dei luoghi di culto e il restauro dei beni culturali danneggiati. Ricordando l’ultraventennale collaborazione tra la Regione Umbria e la Ceu per la salvaguardia e la valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici umbri. “Ribadiamo l’impegno mio personale e della Giunta regionale, ancora più forte dopo le ferite inferte dal sisma, per riaprire il prima possibile al culto le chiese danneggiate”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.