Tempo di bilanci della Mostra Agricola del Trasimeno.

Annunciato un tavolo del settore agricolo in risposta alla siccità del Lago.

Una tavola rotonda sul cambiamento climatico e le conseguenze su piccoli territori come quello del Trasimeno: eccolo il fil-rouge del convegno di stamattina tenuto a Castiglion del Lago ed al quale hanno partecipato Palmiro Giovagnola presidente della Bcc Umbria insieme a Fernanda Cecchini, assessore regionale all’agricoltura, Sergio Batino, sindaco di Castiglione del Lago, e Francesca Caproni, direttore del Gal Trasimeno-Orvietano. La sede della discussione era la Mostra agricola artigianale del Trasimeno (Maat) che si è svolta a Pozzuolo umbro

L’assessore Cecchini ha annunciato che sarà istituito un tavolo di confronto con gli operatori del territorio per individuare le possibili iniziative in risposta alla siccità che ha penalizzato moltissime colture, come ha anche testimoniato Letizia Tiezzi, presidente di Cia Trasimeno.

Il convegno è stato introdotto da Cristian Giardini, presidente della Maat, e dal vicepresidente Marino Mencarelli il quale ha affermato “quanto importante sia questo momento di confronto che consente di fare un bilancio della stagione agricola e artigianale e permette di riprogettare le iniziative così da affrontare con maggiore consapevolezza problemi e difficoltà”.Ma dei problemi hanno anche parlato Moreno Giannetti della Gestione impianti irrigui e di Aurelio Cocchini della Cooperativa pescatori del Trasimeno che si è soffermato anche sull’esigenza di fare più ‘squadra’.

La Mostra è stata anche l’occasione per fare il punto sull’avanzamento del Bollino di provenienza del Trasimeno, la certificazione con la quale quaranta operatori del territorio si sono riuniti per promuovere in maniera unitaria e più forte un bacino che merita di essere valorizzato nel suo complesso, sia come filiera che come area.
L’esperienza del Bollino del Trasimeno ha compiuto un anno di vita e ha già superato le 100mila confezioni di prodotti del settore agroalimentare, e non solo, provenienti proprio dalla zona del lago.
“La mostra di quest’anno – ha concluso Mencarelli – ha visto un numero importante di presenze che ci consente di pensare con serenità ed entusiasmo alla prossima edizione, la 45esima, per la quale ci metteremo presto al lavoro”.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”