Ente Bilaterale del Terziario dell’Umbria: più di 250 milla euro a lavoratori e imprese

L'Ente regionale elargisce 215 mila euro per servizi di welfare e sicurezza, 40 mila per chi è stato colpito dal sisma

L’Ente Bilaterale del Terziario dell’Umbria fornisce un valido aiuto economico a lavoratori e imprese: 215 mila euro per servizi gratuiti in materia di sicurezza e di welfare più 40 mila euro per lavoratori e imprese colpiti dal terremoto.

L’Ente è gestito pariteticamente da Confcommercio Umbria, in rappresentanza dei datori di lavoro, e dai sindacati Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil. A valere sul bando 2016, ha elargito contributi a favore dei lavoratori sotto varie forme: spese ortodontiche, natalità, istruzione, borse di studio, acquisto di supporti visivi. I contributi per le imprese riguardano invece stabilizzazione dell’occupazione, sicurezza e igiene degli alimenti, aggiornamento dei software e consulenze aziendali. In totale, sono arrivate più di 500 domande, praticamente tutte soddisfatte.

L’attività dell’Ente Bilaterale del Terziario umbro è caratterizzata anche per la spinta e il supporto, attraverso i contributi per la formazione, alla crescita professionale e all’innovazione del terziario. Attività formativa che si distingue per la grande varietà ed è fruibile in tutti i principali centri dell’Umbria: marketing, web marketing, gestione delle risorse umane, comunicazione, lingue, accrescimento delle competenze in materia di commercio e amministrazione.

Il presidente Stefania Cardinali sottolinea: “Contribuire alla implementazione delle competenze e all’innovazione è oggi per l’Ente Bilaterale del Terziario dell’Umbria una priorità, perché significa aprire nuove prospettive alle aziende e quindi ai loro dipendenti. Il nostro invito alle imprese del commercio e  servizi che abbiano dipendenti è dunque quello di aderire, perché oggi nell’Ente trovano un vero e proprio alleato sia per svolgere adempimenti obbligatori sia per avviare fondamentali percorsi di crescita”.

Da aprile, tra l’altro, l’Ente ha assunto dimensioni e competenze regionali. E promuove la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, coordinando le attività del Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza Territoriale (RLST), figura esterna specializzata, a disposizione di lavoratori e imprese. E poi sede della Commissione di conciliazione per le vertenze di lavoro e della Commissione paritetica per il rilascio del parere di conformità per l’assunzione di giovani con contratto di apprendistato professionalizzante. Facilita l’incontro tra domanda e offerta di lavoro attraverso il portale www.lavoro.ebtperugia.it e ha istituito l’Osservatorio del mercato del lavoro per lo studio delle iniziative adottate dalle parti in materia di occupazione, mercato del lavoro, formazione professionale.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.