Viterbo, Teatro dell’Unione vetrina per le imprenditrici della Tuscia

Grande successo per la quinta edizione di “Donne in Opera”, serata celebrativa organizzata dal Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio Viterbo.

Viterbo

“Le donne sono la spina dorsale della società”. Con questa frase scritta con la sabbia nella magistrale performance di Gabriella Compagnone si è aperta sabato sera la quinta edizione di “Donne in Opera”, la serata celebrativa organizzata  dal Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Viterbo. In un Teatro dell’Unione, gremito sia in platea sia in ogni ordine di palco, hanno sfilato le creazioni di moda e gli oggetti di artigianato artistico di dodici imprenditrici della Tuscia: Artmerlino, Capodimonte;Cinzia Chiulli Percorsi artistici, Viterbo; Daniela Lai, Viterbo; Italia Garipoli, Tre Croci di Vetralla; Istituto di Moda Fotu, Viterbo; La Temporada di Chiara Sartori, Sutri; LeS di Leoni Sara, di Cura di Vetralla; Merinda Spose, Cura di Vetralla; O.B.B. di Roberta Pietrini, Viterbo; Ricci Sposo, Cura di Vetralla; Sartoria Cavour, Viterbo; Segnali di Moda, Tuscania.

La sfilata di moda è stata curata con grande maestria dalla Background Academy diretta e fondata da Antonella Polini, mentre trucco e acconciature delle modelle sono state eseguite da Centro Estetico Sharj di Natascia Uggeri, Estetica Chiara di Chiara Cenci, Compagnia della Bellezza di Letizia Segatori, Tagli & Dettagli di Alessia Achilli.

“Aver scelto il Teatro dell’Unione per ospitare questa edizione di Donne in Opera – ha detto Serenella Papalini, presidente del Comitato per la Promozione dell’Imprenditoria femminile – è stata una scelta coraggiosa ma indovinata, contribuendo a rendere ancora più rilevante il  successo della manifestazione che ha raggiunto, grazie alle produzioni presentate dalle nostre imprenditrici, un ottimo livello testimoniato anche dall’esaurimento dei posti già da alcuni giorni”.

Nel corso della serata – presentata dall’attrice e cantante Laura Leo, insieme alla stessa Papalini e a Federica Ghitarrari, dirigente dell’Ente camerale – sono stati consegnati dei riconoscimenti a quelle donne che operano nella Tuscia e nel proprio ambito rappresentano delle vere e proprie eccellenze: Tiziana Governatori, titolare dell’Hotel “Terme Salus” a Viterbo; Iside De Cesare, chef stellata del ristorante “la Parolina” a Trevinano; Ludovica Delfino, campionessa mondiale di pattinaggio artistico; Suor Francesca, madre superiora del Monastero di S. Rosa. Momento emozionante quando sul palco è stata chiamata Vittoria  Lacetera, per la consegna del riconoscimento alla memoria della mamma e imprenditrice agricola Nicoletta Ascenzi, scomparsa un anno e mezzo fa. Inoltre è stata presentata da Antonella Proietti, direttore sanitario della Asl d Viterbo,  l’équipe della BREAST Unit, il rinnovato centro di senologia diretto da Francesco Cavaliere,

Non sono mancate anche le esibizioni canore che hanno visto protagonisti Mammo Rappo ed Elia Caprera con il loro ultimo successo “Il Facchino” e la stessa Laura Leo. A concludere l’evento l’originale  poesia “Donne di cuori”, dell’autrice letteraria Patrizia Pellegrini.

“Una serata magnifica – ha dichiarato Domenico Merlani, presidente della Camera di Commercio di Viterbo – in cui l’estro, la determinazione e l’intraprendenza delle donne hanno avuto una straordinaria rappresentazione in questo splendido teatro del Comune di Viterbo”.

Giulia Spalletta