Successo e soddisfazione per l’8° edizione di Neraboulder. A Casteldilago un serpentone di sport e divertimento

Si chiude con soddisfazione e successo l'8° edizione di Neraboulder che quest'anno si è tenuto a Casteldilago il 14 settembre scorso. Oltre 120 iscritti e una classifica d'eccezione...

Neraboulder Olimpio Mazzorana
Foto di Luca Paolucci

Chiude con la grande soddisfazione delle attese appagate Neraboulder 2019 che anche in questa ottava edizione ha registrato oltre 120 iscritti al contest ed un totale di oltre 200 presenze.

Foto di Luca Paolucci

Per le vie di Casteldilago gli atleti provenienti da tutto il centro Italia, e non solo, hanno disputato il contest di arrampicata sportiva che ormai da diversi anni si è imposto come uno dei punti di riferimento del settore boulder regionale.

“Siamo molto felici dell’ennesima dimostrazione di affetto e fedeltà dimostrata dai partecipanti che anche quest’anno ci hanno onorato della partecipazione a una gara di effetto scenico rilevante e grande impegno atletico. Lo spirito è sempre quello immutato della condivisione e dell’inclusione. Il nostro staff, come ogni anno, fa il pieno di soddisfazione e guarda dritto dritto alla prossima edizione” fanno sapere dall’organizzazione.

Il contest, lo ricordiamo, è nato otto anni fa da un’idea dell’associazione di promozione sociale InterValli il cui scopo è quello di rivalorizzare le aree rurali soprattutto appartenenti alla zona di enorme interesse paesistico che è la Valnerina.

 

 

Foto di Chiara Giuggioli

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco la classifica finale dell’edizione 2019 di Neraboulder, la numero 8:

 

Classifica donne:

 

  1. Gaia Comboni
  2. Chiara Mola
  3. Tamara Ragni

 

Classifica Uomini:

 

  1. Angelo Apolloni
  2. Sebastiano Labozzetta
  3. Valerio Gabrielli

 

Nella fotografia di copertina: un momento delle finali di Neraboulder 8 a Casteldilago; scatto di Olimpio Mazzorana

Valentina Capati

Laureata in Filosofia con una tesi di Bioetica è iscritta all’ordine dei Giornalisti dell’Umbria dal 2011. Ha iniziato le prime collaborazioni giornalistiche nel 2003, è stata inviata parlamentare prima di approdare nel mondo PagineSì! Dal 2005 scrive per Noidonne, cura l’ufficio stampa di associazioni di promozione sociale e si interessa di scrittura creativa, cinema e jazz.