Scherma, a Fisciano in pedana la figlia del commissario tecnico

Tra i primi nomi della scherma dell'Universiade c'è Erica Cipressa, figlia del commissario tecnico della spedizione azzurra

scherma

In gara con papà. Arrivano i primi nomi anche dalla scherma, in vista dell’Universiade, che si terrà a Napoli e in Campania dal 3 al 14 luglio. Ci sarà, con ogni probabilità, anche Erica Cipressa, medaglia d’argento nella Coppa del Mondo di scherma l’anno scorso e figlia del commissario tecnico della spedizione azzurra, Andrea Cipressa. Una delle punte, assieme a Martina Senigallia, che proveranno a riempire il medagliere azzurro durante la competizione.

“Ovviamente corriamo per le medaglie, sia in campo maschile che femminile – spiega Andrea Cipressa, selezionatore dell’Italia – la nostra tradizione, la forza del nostro movimento ci impone grandi risultati, anche se i vicini Mondiali porteranno via alcuni campioni, ma posso assicurare che in squadra ci saranno vincitori e vincitrici di prove di Coppa del Mondo”. Per gli atleti ci sarà la corsa al podio in pedana dal 4 al 9 luglio, a Fisciano, Salerno, all’interno del campus dell’università della città campana. Un lavoro, curato al dettaglio, che ha portato alla riqualificazione di un edificio, che ospiterà le fasi finali del torneo di scherma, assieme alla costruzione di un altro, utilizzato per le gare di qualificazione e per gli allenamenti.

Giulia Spalletta