La ricettività e la ristorazione dell’Umbria chiamate al workshop sulla privacy

L’evento promosso da Assintel Confcommercio regionale si svolgerà l’undici febbraio a Umbriafiere di Bastia Umbra, nell'ambito di Expo Tecnocom

La Confcommercio vuole anticipare le eventuali difficoltà dei propri iscritti: hotel, attività ricettive in genere e ristoranti raccolgono molti dati dai propri clienti: oltre a quelli anagrafici, possono aggiungersi tante altre informazioni sulle abitudini e preferenze di consumo, che vengono raccolte per poter essere riutilizzate in campagne di marketing e offerte promozionali.
Il nuovo regolamento europeo in materia di Privacy GDPR vuole garantire che questi siano gestiti correttamente e nel rispetto dei titolari dei dati.
Dopo aver sentito molta teoria sul GDPR, le imprese hanno oggi l’impellente necessità di passare alla pratica, ed è questo l’approccio del workshop gratuito dedicato alle imprese del settore dell’ospitalità che si svolgerà l’11 febbraio, dalle ore 15:30, all’Umbriafiere di Bastia Umbra, Sala Europa, nell’ambito dell’Expo TEcnocom, promosso dal Gruppo Sicurezza Informatica di Assintel, l’associazione delle imprese ICT di Confcommercio.
I temi trattati partiranno da domande concrete (ad esempio: come deve essere redatta un’informativa e cosa devo scrivere?) con specifico riferimento alle esigenze e alle problematiche che affrontano ogni giorno le attività dell’ospitalità e della ristorazione.
La partecipazione è gratuita ed aperta a tutte le imprese del settore, previa registrazione tramite il sito www.confcommercio.umbria.it; le stesse imprese  potranno cogliere anche l’occasione per visitare il Tecnocom, una delle più importanti fiere italiane interamente dedicata a tecnologie, prodotti ed arredi per gli operatori dei pubblici esercizi, attività ricettive e laboratori di  arte bianca, scaricando il biglietto per l’ingresso gratuito fino alle ore 24 di venerdì 8 febbraio al link  http://www.expo-tecnocom.it/invito-omaggio-2019/

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”