La Presidente dell’assemblea regionale umbra Donatella Porzi è diventata il riferimento europeo

Succede alla sua collega Ana Luisa Luis, presidente dell’assemblea delle Azzorre.

Una carica prestigiosa quella che questa mattina ha investito Donatella Porzi, la presidente dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria: sarà punto di riferimento per i prossimi anni per le regioni e la loro assemblea legislativa, insomma della parte forte dell’Unione. Stamane la cerimonia di passaggio delle consegne alla presidenza del CalRe (Conferenza Assemblee legislative regioni europee), da Ana Luisa Luis, presidente della Regione autonoma delle Azzorre
(Portogallo), a Donatella Porzi, presidente dell’Assemblea legislativa dell’Umbria. La cerimonia è avvenuta nella sala Brugnoli di Palazzo Cesaroni. Ecco un passo dell’intervento della neo presidente: “Riaffermare la centralità dell’Unione europea per un comune sviluppo sostenibile e la tutela dei diritti di tutti i cittadini, in un momento in cui, approfittando della precarietà e dei sentimenti di paura e insicurezza, si vanno diffondendo populismi e sovranismi e, per la prima volta da quando esiste l’Unione, è in atto un processo di uscita di un Paese membro”.
Al passaggio di consegne, simbolicamente rappresentato dall’affidamento del “Makhila Baton”, il tradizionale bastone del popolo basco simbolo dell’autorità che sarà esercitata nel mandato presidenziale, hanno partecipato i rappresentanti delle Assemblee legislative regionali, della Presidente della Regione Umbria Catiuscia Marini e di monsignor Paolo Giulietti, vescovo
ausiliario della diocesi di Perugia. La presidente Porzi era stata eletta lo scorso 21 novembre a Horta (Regione autonoma delle Azzorre) e sarà in carica fino a gennaio del 2020. La “Conferenza Assemblee legislative regioni europee” (Calre), è stata costituita nel 1997 a Oviedo (Spagna). Riunisce 74 Regioni di 8 Paesi europei (Spagna, Italia, Belgio, Austria, Germania, Finlandia, Portogallo, Regno Unito) che comprendono complessivamente oltre 200milioni di abitanti. Obiettivo della CALRE, è approfondire i principi democratici e partecipativi nell’ambito dell’ordinamento dell’Unione Europea (UE), tutelare valori e principi della democrazia regionale e rafforzare i legami tra le Assemblee legislative regionali, nel rispetto del principio di autonomia di ciascuna Assemblea. All’interno della CALRE operano dei Gruppi di lavoro che hanno il compito di approfondire e sviluppare le tematiche di stretto interesse per l’associazione.

Hanno partecipato diversi rappresentanti delle Assemblee legislative delle Regioni: Frederick Janssens (Wallonia, segretario generale), Ana Luisa Luis (Azzorre, presidente), Roberto Paccher (Trentino Alto Adige, presidente), Bruno Pigozzo (Veneto, vicepresidente), Campania, Carlo Borghetti (Lombardia, vicepresidente), Stefano Mazzolini (Friuli Venezia Giulia, vicepresidente), Domenico Sant’Orsola (Puglia, presidente IV commissione consiliare), Salvatore Micone (Molise, presidente), Nicola Irto (Calabria, presidente).

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”