Canosa da Vivere, tra itinerari culturali ed enogastronomici

“Un nuovo progetto volto a valorizzare le tante bellezze archeologiche e le aziende del territorio di Canosa di Puglia”, parola del Responsabile della Comunicazione, Francesco Papagna

Quando l’archeologia incontra il gusto e valorizza un territorio e le sue realtà e storie: è l’obiettivo di CanosadaVivere.com, portale e più ampio progetto di cultura ed itinerari enogastronomici della zona di Canosa di Puglia e dintorni.
Come racconta il dott. Francesco Papagna, Responsabile della Comunicazione del Centro Studi Formazione e Sviluppo A.P.S.: “Questo progetto nasce dalla collaborazione con differenti realtà e aziende del territorio, da BCC Credito Cooperativo di Canosa – Loconia, Famiglia Di Palma, Aziende Del Vento, Angelo Piacenza & C., Hotel Canusium e Twins. Queste realtà, grazie anche al nostro apporto dal punto di vista organizzativo, collaborano su diversi piani, dalla comunicazione al mondo digitale, passando per la cultura e l’imprenditoria. Un solo obiettivo: dare visibilità alle numerose possibilità in termini di scoperta di queste zone, così ricche soprattutto dal punto di vista archeologico e, contemporaneamente, anche alle tante aziende che da queste terre fondano le loro radici, per valorizzare i prodotti della natura e della tradizione”.
“Canosa – continua Papagna – è un luogo ricco di tesori, dove il tempo si è fermato”: sono infatti 34 i siti archeologici che qui si possono ammirare e, con Canosa Da Vivere, i turisti (e non solo) potranno essere guidati da guide turistiche certificate alla scoperta dei tesori di questa antichissima terra, tanto ricca di storia da essere chiamata “la piccola Roma”, attraverso itinerari che faranno conoscere e vivere le sue tradizioni, la cultura e la storia nonché le prelibate eccellenze agroalimentari.
Canosa di Puglia ha una storia lunga più di 5.000 anni: durante la Seconda Guerra Punica tra Romani e Cartaginesi, nel 216 a.C., si svolse a Canne della Battaglia il più grande scontro della guerra. Fu qui che si vide la grande mente strategica di Annibale che, con l’aiuto di animali sconosciuti ai romani (gli elefanti), riuscì per la prima volta a sconfiggerli. Questi trovarono rifugio a Canosa dove vennero curati in un vecchio ospedale: furono molto riconoscenti per il trattamento ricevuto tanto da fare di Canosa una città splendida quanto Roma: “Per questo il territorio è ricco di reperti archeologici e ancora oggi si continuano a scoprire nuovi ipogei, siti archeologici ed elementi che riconducono al passato. E da qui provengono straordinari vasi, ori, armi oggi a Palazzo Sinesi e al Museo Civico (Palazzo Iliceto)”.
Questo viaggio nel passato e nella storia, è oggi accompagnato da una ricca proposta all’insegna del gusto: “Con il progetto Canosa Da Vivere, infatti, ogni itinerario storico-archeologico presenta molteplici proposte tra strutture ricettive e ristoranti, degustazioni e cantine, dove assaporare il gusto di queste terre, i suoi frutti e le ricette, produzioni e lavorazioni che oggi permettono a queste zone di spiccare anche in ambito enogastronomico, tra olii, vini e pietanze straordinarie”.

Guarda l’approfondimento video “Canosa un luogo incantato” #1

Guarda l’approfondimento video “Canosa un luogo incantato” #2

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.