Versilia Com’Era: il ristorante di Larciano (Pistoia) che riscopre i piatti della tradizione

“Ogni giovedì eventi di degustazione di proposte gastronomiche tipiche della Versilia (e non solo)”: parola del titolare del ristorante, Mario Fagni

Un locale accogliente dove assaporare i piatti antichi della tradizione versiliese”: Mario Fagni descrive così Versilia Com’Era, ristorante di pesce della costa tirrenica e carni alla brace situato nel pistoiese, a Larciano.
Fagni e la moglie Silvia nel 2011 hanno aperto questo locale che propone piatti della tradizione toscana ma soprattutto della cucina della Versilia: “La lunga esperienza lavorativa in ristoranti storici versiliesi ha contribuito ad accrescere la mia conoscenza del pesce,” racconta Mario, “vivere a Viareggio mi permette di poter raggiungere ogni mattina il mercato ittico per scegliere il pescato di nottata.”
È questa, infatti, la materia prima del Versilia Com’Era: “Dalle crudités di mare, per le quali prestiamo molta attenzione in particolare per l’abbattimento, agli spaghetti alle arselle e coltellacci o allo scorfano all’acquapazza. Ma anche la carne è protagonista, come nel caso della bistecca di Manzetta Prussiana, dei salumi dell’Antica Norcineria Bonuccelli di Camaiore o della tagliata di Cinta Senese”.
Il menù del ristorante propone solo prodotti freschi, selezionati e cucinati con maestria dagli chef per realizzare prelibatezze come la mousse di nasello ai tagliolini alla trabaccolara oppure i moscardini su polenta bianca. E poi la carta dei vini, le cui bottiglie vengono accuratamente visionate da Fagni, esperto sommelier, che ama proporre le migliori etichette di tutto il territorio nazionale, “più un’accurata scelta di vini di alcune piccole aziende meno cosciute”.
Passione, professionalità e alta qualità dei prodotti attentamente selezionati sono i punti di forza del ristorante che ha saputo conquistare palato, fiducia e simpatia dei clienti: “Qui si può trovare un ambiente accogliente e semplice dove sentirsi a casa e gustare piatti tipici curati che uniscono al profumo del mare i sapori dell’entroterra”.
250 coperti divisi in due ampie sale, per un locale ideale anche per festeggiare eventi e cerimonie, come per chi cerca una cenetta romantica, perché no, anche a base di pizza: “Si tratta di proposte di pizza realizzate come vuole la tradizione, dall’impasto che segue i giusti tempi di levitazione agli ingredienti scelti con scrupolosa attenzione”. Il gustoso e genuino menù vegetariano, curato con prodotti naturali, completa il quadro del Versilia Com’Era che non perde di vista le esigenze del pubblico.
Ogni giovedì, da settembre a giugno, i ristoratori propongono una serie di appuntamenti con il gusto antico: “Un evento settimanale dedicato alle degustazioni, a prezzi competitivi, di piatti dimenticati. Si tratta di pietanze tipiche della tradizione della Versilia e dintorni, che da tempo non vengono più proposte, quindi assolutamente da riscoprire”. Come la paranza all’antica o il pancotto del pescatore: “Tutti piatti genuini di una volta, realizzati in base alla stagionalità del pesce”.
Una sola certezza: “La miglior pubblicità la fa il cliente che viene a provare le nostre proposte. Assaggiare per credere!

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.