Offerta turistica sarda: ritornano i collegamenti aerei con Tel Aviv

Per la stagione estiva 2019, riprende il volo diretto tra il capoluogo sardo e la città mediorientale.

Tel Aviv

Si rafforza la spinta promozionale della destinazione Sardegna e ritornano i collegamenti aerei con Tel Aviv, Israele. Una nuova iniziativa di promozione dell’offerta turistica sarda – organizzata martedì scorso nell’ambito dell’accordo triennale con UnionCamere Sardegna – ha portato un gruppo di operatori sardi a incontrare i buyers israeliani interessati alla Sardegna. A margine del workshop, al quale hanno partecipato i rappresentanti delle società di gestione degli aeroporti di Cagliari e Olbia, un’importante conferma: anche per la stagione estiva 2019, riprende il volo diretto tra il capoluogo sardo e la città mediorientale.

“Torniamo in Israele – spiega Barbara Argiolas, assessora regionale del Turismo, Artigianato e Commercio – dopo l’evento organizzato la scorsa primavera, che ci ha permesso di aprire un canale con un mercato che merita particolare attenzione, in virtù delle sue potenzialità e dei grandi margini di crescita. Il format di queste iniziative è ormai collaudato grazie al calendario di eventi promozionali previsti dall’accordo stipulato con UnionCamere Sardegna: in questi mesi, abbiamo fatto conoscere la Sardegna e i suoi prodotti nei nostri mercati di riferimento e in quelli emergenti con eventi a Amsterdam , Berlino, Monaco, Budapest. La collaborazione con Unioncamere si sta rivelando particolarmente importante e permette di proporre azioni di comunicazione mirate e integrate di grande efficacia, alle quali affianchiamo educational e press tour con operatori e giornalisti specializzati. Nelle prossime settimane proseguiremo le attività in Spagna e negli altri paesi europei”.

Il workshop si è tenuto nella giornata di martedì, dalle 10 alle 16 di oggi, nella sala Hadarim dell’Hotel Setai della città istraeliana: i sei operatori sardi partecipanti, appartenenti alle categorie strutture ricettive e servizi turisti, hanno potuto presentarsi a dieci buyers tra tour operator e agenzie di viaggio. È stata preparata anche una una scheda (“Company Profile”) per ogni seller e consegnata ai buyers, mentre ai sellers è stata offerta una scheda con i dettagli commerciali di ciascun buyer. “Pur con numeri molto limitati su base generale, nel 2017 le presenze da Israele hanno avuto una crescita esponenziale grazie al consolidamento delle rotte aeree dirette: quello israeliano infatti è un pubblico colto, curioso e propenso alla spesa, che oltre all’ambiente e al paesaggio della Sardegna, può trovare motivi di viaggio nella nostra storia, nelle tradizioni, nella cultura e nell’enogastronomia”.

E infatti, a confermare l’attenzione per i collegamenti aerei fondamentali per la crescita delle presenze di turisti israeliani, al workshop hanno partecipato anche i rappresentanti delle società di gestione degli aeroporti di Cagliari e Olbia: anche per questa summer, sul capoluogo riprende il volo diretto con Tel Aviv da giugno 2019. Alberto Scanu, amministratore delegato di SOGAER, sottolinea: “Siamo estremamente soddisfatti di aver arricchito il nostro network internazionale con l’inserimento, anche per la prossima stagione estiva, della rotta Cagliari – Tel Aviv. Questo collegamento di linea testimonia lo sforzo sinergico messo in campo dal gestore dell’Aeroporto di Cagliari e la Regione Autonoma della Sardegna, attraverso strategie condivise per promuovere l’isola nei nuovi mercati. La decisione della compagnia aerea di aprire il collegamento con Cagliari conferma l’attrattività della nostra destinazione e rafforza il trend positivo di traffico internazionale dello scalo”.

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.