Arpal: Paparelli, “con piena operatività, stabilizzazione per 47 precari”

Il percorso è stato formalizzato il 14 agosto

Con l’avvenuta piena operatività della nuova Agenzia Regionale per le Politiche Attive del Lavoro – ARPAL, intervenuta lo scorso 30 giugno, prende avvio il percorso di stabilizzazione per 47 precari. Lo rende noto il vice presidente e assessore allo Sviluppo economico e Lavoro, Fabio Paparelli. “Un atto di fondamentale importanza – spiega Paparelli – formalizzato con un atto della stessa ARPAL lo scorso 14 agosto, in attuazione alle previsioni della legge di bilancio dello Stato per il 2018, in cui è previsto il trasferimento definitivo della funzione e del personale alle Regioni o alle agenzie regionali dove istituite”.

Una previsione normativa che ha attribuito alle Regioni anche l’applicazione dei percorsi di stabilizzazione del personale con contratti di lavoro a tempo determinato che aveva visto prorogare, di anno in anno, i propri contratti di lavoro, ai sensi del Decreto Madia. Con l’approvazione della legge regionale sul lavoro, avvenuta a febbraio, con cui è stata istituita l’Agenzia, e l’avvenuto accordo con le organizzazioni sindacali dello scorso giugno, sottoscritto unitamente all’assessore Antonio Bartolini, la nuova Agenzia per il Lavoro è già nella piena operatività.

“Tale percorso – ricorda Paparelli – compie adesso un nuovo passo importante che rafforza la stessa ARPAL, grazie al consolidamento delle competenze del personale già maturate negli anni al servizio della Provincia di Perugia, e proietta l’Agenzia verso una dimensione operativa compiuta, in una logica in cui le politiche attive del lavoro sono fondamentali per rispondere alle esigenze delle persone in cerca di occupazione, oltre che per ricollocare nel più breve tempo possibile coloro che beneficiano di ammortizzatori sociali essendo usciti dal ciclo produttivo”.

“Il conseguente rafforzamento dei Centri per l’impiego – conclude Paparelli – è funzionale anche ad un nuovo ruolo che gli stessi possono avere nei confronti delle imprese, in un contesto in cui il pubblico può offrire servizi qualificati anche a fronte di specifiche esigenze legate alla ricerca e selezione di personale”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.