Fabio Bellagambi: “le nuove tecniche lavorative hanno rilanciato il mondo della pellicceria”

“Nelle sfilate delle ultime settimane della moda di Milano e New York, di pelli e pellicce se ne sono viste tantissime. Quello che negli anni ’70 e ’80 era considerato uno status symbol, il raggiungimento di un sogno, di un ideale, l’accessorio più caldo che esista, oggi sta tornando prepotentemente di moda”. Così esordisce Fabio Bellagambi, nel suo storico atelier di pellicce in Borgo Ognissanti a Firenze, che racchiude l’essenza del marchio fondato dai suoi genitori nel 1939. Oggi Fabio Bellagambi, insieme alla moglie Elisabetta e alla figlia Simona gestisce anche uno showroom sul viale a mare di Marina di Pietrasanta. “Il nostro oggi è un negozio al passo con i tempi, più fruibile da tutti”, spiega Fabio Bellagambi. “Le nuove tecniche lavorative hanno reso la pelliccia più morbida e leggera per la vita di tutti i giorni. Le nostre pellicce sono personalizzabili al massimo, le adeguiamo ai vari stili a seconda del modello scelto”.

Qui si trovano pellicce di tutti i tipi e misure, con un mix di materiali (cachemire, seta, pelle…) anche nello stesso modello, come anche pelo lungo e pelo corto messi insieme per capi all’avanguardia. Pellicce intarsiate, motivi arricchiti con disegni vari: piene di trame floreali, righe, greche, immagini, disegni geometrici in vari colori, che rendono i capi unici e allegri. Ogni capo è diverso. Fabio Bellagambi spiega che l’arte della pellicceria non è semplice e non lascia spazio all’improvvisazione; sono necessari anni di praticantato. Dietro ad ogni lavorazione serve una maestria artigianale sia per l’assemblaggio delle pelli che per la modellistica, pazienza, un grande senso estetico per abbinare colori, pelli e rendere il tutto proporzionato. “Scegliere le pelli adatte richiede sensibilità e rispetto di alcuni aspetti tecnici precisi, continua Fabio Bellagambi – non si tratta di accostare due pelli in modo casuale, ma di capire quale è effettivamente adatta e quale no. Una volta scelte le pelli, si procede all’inchiodatura delle stesse: inchiodare le pelli significa stendere il materiale e, una volta tirato, utilizzarlo come un foglio di carta, senza sprechi o errori di posizione che potrebbero essere causati dalle pieghe, per esempio. Poi arriva la difficile arte del disegno, dove la casualità è davvero bandita per poter raggiungere un prodotto eccellente. Oltre 50 anni di lavoro hanno portato Fabio Bellagambi a questi risultati, frutto anche di una grande ricerca nei mercati internazionali, per le pelli migliori. Queste esperienze sono fondamentali per la creazione dei capi e per il rapporto con i clienti, che sono sempre più attenti alla qualità, alla lavorazione, al modello. “Per poter consigliare ciò che può essere più consono alle loro esigenze è necessario instaurare con loro un rapporto di totale fiducia. Fra i vari tipi di lavorazione siamo official tailer della K-Way che ci ha onorato della sua fiducia per il progetto Furbe”, conclude Fabio Bellagambi.

 

SCOPRI DI PIÙ

Leggi gli approfondimenti Ansa

Pellicceria Fabio Bellagambi Firenze: la pelliccia torna come un capo fondamentale nel guardaroba di ogni signora

Visita il Sito Fabio Bellagambi

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.