Lincei: a Casavecchia (Università di Perugia) il Premio Luigi Tartufari

Presente all’appuntamento dell’Accademia più antica al mondo anche il presidente Mattarella

L’Accademia nazionale dei Lincei ha conferito il Premio internazionale ‘Luigi Tartufari’ 2018 per la fisica e chimica al professor Piergiorgio Casavecchia, del dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università di Perugia, per lo studio di reazioni chimiche elementari importanti per le ricerche sull’atmosfera, la combustione e l’astrochimica.

In particolare, recita la motivazione “Piergiorgio Casavecchia ha sviluppato un lavoro di ricerca su problemi riguardanti il meccanismo delle reazioni chimiche elementari nei loro aspetti fondamentali e teorici. Tali attività di ricerca, focalizzate sulla dinamica dei processi menzionati, sono state condotte mediante la tecnica dei fasci molecolari, in stretta cooperazione sinergica con lavori teorici di frontiera svolti nell’ambito di collaborazioni internazionali. Ha intrapreso le menzionate ricerche con una impronta personale, a Perugia, costruendo una apparecchiatura a fasci molecolari incrociati con un rivelatore rotante a spettrometro di massa avente caratteristiche tecnologiche innovative. I risultati ottenuti presentano interesse non solo dal punto di vista fondamentale, ma anche quello applicativo nei settori riguardanti la chimica atmosferica, la combustione e l’astrochimica”.

La consegna del riconoscimento al professor Casavecchia, alla presenza del Capo dello Stato Sergio Mattarella, è avvenuta a Roma, a Palazzo Corsini, nel corso dell’Adunanza generale solenne per la chiusura dell’anno accademico 2017-2018, il 415° dell’Accademia dei Lincei, la più antica accademia del mondo.

Il riconoscimento è stato assegnato a Casavecchia, professore ordinario di Chimica Fisica nell’ateneo perugino, ex aequo con il dottor Giovanni Losurdo, della sezione di Pisa dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (INFN).

La cerimonia è stata inoltre caratterizzata dalla relazione di Alberto Quadrio Curzio, presidente dell’Accademia sull’attività svolta nell’anno accademico 2017-2018 e nel triennio 2015-2018, e dalla conferenza conclusiva del socio linceo e presidente emerito Lamberto Maffei sul tema: ‘Ambiente e cervello: un dialogo continuo’.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.