Confindustria, nasce il nuovo progetto “Economia Circolare, il valore della sostenibilità”

Confindustria, attraverso l’Area Politiche Industriali, lancia un nuovo brillante progetto: “Economia Circolare – il valore delle sostenibilità”, un piano formativo volto a sensibilizzare management e imprese sul tema dell’economia circolare, in armonia con il piano d’azione varato dall’Europa nel 2015.

Negli ultimi anni, infatti, emerge sempre con maggiore chiarezza la necessità di una transizione verso un modello di crescita di tipo circolare che l’Italia può dire con fierezza di aver addirittura anticipato nei tempi consacrandosi leader europeo nel riciclo industriale.

Da definizione, l’economia circolare è il risultato di quel processo in grado di autorigenerarsi ed alimentarsi attraverso l’ottimizzazione dei margini di spreco. In poche parole, di restituire valore.

L’economia circolare ha l’obiettivo di mantenere quanto più a lungo possibile il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse, riducendo la produzione di rifiuti al minimo. In tal modo, la sostenibilità e le performance dei processi produttivi crescono di pari passo, favorendo lo sviluppo di nuovi prodotti e tecnologie, a beneficio anche delle future generazioni.

 

L’Economia Circolare, un valore aggiunto per l’impresa

L’Economia Circolare rappresenta così un valore aggiunto per le imprese che, tuttavia, troppo spesso non dispongono delle informazioni, della fiducia e della capacità necessarie per adottare soluzioni improntate in tal senso. E’ da questa necessità che nasce il progetto di Confindustria “Economia Circolare – il valore delle sostenibilità”, per veicolare l’informazione, l’aggiornamento e la condivisione di esperienze e buone prassi. Si rivolge alle imprese ed al management, attraverso azioni mirate che puntino a far emergere le opportunità legate al modello economico circolare, ad attivare dinamiche di knowledge-sharing ed a diffondere le best practices disponibili nel Paese.

 

Il programma

Per essere vicini alle imprese e al territorio, Confindustria ha organizzato 18 workshop regionali, webinar e pillole formative, un sito internet dedicato (economiacircolare.confindustria.it), l’attivazione di antenne informative presso le Associazioni industriali e un concorso per individuare le aziende best performer dell’economia circolare saranno le azioni portate avanti nell’ambito del progetto, che si svilupperà tra gennaio 2018 e giugno 2019.

Il Progetto è realizzato con il sostegno dell’Associazione 4 Manager e in collaborazione con Sistemi Formativi Confindustria e con LUISS Business School, e si avvarrà del contributo di esperti provenienti dal mondo della ricerca (Enea) e delle istituzioni (Ministero dell’Ambiente).

 

Prima Tappa: Mestre – 24 maggio 2018

Il roadshow “Economia Circolare. Il Valore della Sostenibilità”  partirà il 24 maggio a Mestre, ospiti di Confindustria Veneto, e proseguirà con le altre tappe sul territorio in programma fino a dicembre. L’iniziativa, oltre a rivolgersi al management ambientale all’interno delle imprese, è destinata anche agli altri referenti aziendali che intervengono nel processo produttivo, dal design agli acquisti, dalla produzione al marketing e alla distribuzione, perché l’impatto delle logiche connesse con l’economia circolare ha effetti su tutta la catena del valore aziendale, potendo intervenire dalla progettazione al “fine vita” di un prodotto.

 

Gli obiettivi

Tra gli obiettivi perseguiti dal progetto rientra:

–        l’attivazione di dinamiche di knowledge-sharing;

–        lo scambio di buone prassi e il potenziamento della cooperazione tra stakeholder;

–        la diffusione della “cultura della sostenibilità”, promuovendola a tutti i livelli (impresa, società civile, istituzioni, ricerca).

 

Per consultare il calendario e conoscere tutte le informazioni sul progetto, visitare il sito:

economiacircolare.confindustria.it  

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.