SKYHIVE Skyscraper Challenge: Buffi e Angelini vincono il ‘BB GREEN AWARD’

I due neolaureati umbri dell’Università di Perugia hanno conquistato il premio internazionale con il loro grattacielo in legno

Alessandro Buffi e Gian Maria Angelini, giovani neolaureati in Ingegneria Edile-Architettura all’Università di Perugia, sono i vincitori del premio internazionale ‘BB GREEN AWARD’ dello ‘SKYHIVE Skyscraper Challenge’. I due umbri hanno presentato il progetto ‘Evoluzione’, che propone la visione di un grattacielo adattivo in legno, il quale assume la propria forma in funzione delle condizioni climatiche del luogo essendo così adattabile a ogni contesto da Dubai a Hong Kong.

Buffi e Angelini, che nel curriculum hanno esperienze Erasmus a Londra e a Eindhoven, fanno parte del gruppo di ricerca dei professori Fabio Bianconi e Marco Filippucci (Dipartimento di Eccellenza di Ingegneria Civile e Ambientale dell’ateneo perugino). Il gruppo si occupa di geometria parametrica, ottimizzazione di soluzioni, tecniche di rappresentazione e digital wood design.

Il ‘BEE BREEDERS SKYHIVE Skyscraper Challenge’ è stato istituito da ‘Bee Breeders’, uno dei più importanti organizzatori di competizioni internazionali di architettura, in collaborazione con la ‘Manipal University Dubai School of Design & Architecture’ con l’obiettivo di ridefinire il ruolo del grattacielo, icona delle città del 21esimo secolo.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.