Saldi 2018, la corsa agli sconti comincia sul web

Il fenomeno degli acquisti su internet sta assumendo volumi sempre più consistenti come conferma la ricerca dell’Osservatorio Tikato sulla base dei comportamenti degli utenti su Piucodicisconto.com, piattaforma leader in Italia nella raccolta di offerte e coupon

Saldi dietro l’angolo per milioni di italiani che dopo la corsa agli acquisti natalizi possono già cominciare a pregustare i saldi di inizio anno che in tutta Italia, con l’eccezione di Basilicata, Valle D’Aosta e Sicilia, prenderanno il via il 5 gennaio per terminare tra marzo e aprile. Se, infatti, nei negozi fisici la corsa deve ancora cominciare sul web la voglia di saldi è già a portata di click e il fenomeno degli acquisti su internet sta assumendo volumi sempre più consistenti. La conferma arriva dall’Osservatorio Tikato che ha realizzato una ricerca a partire dai dati di comportamento degli utenti su Piucodicisconto.com, piattaforma leader in Italia nella raccolta di offerte e coupon ideata dalla società di Vicenza che dal 2013 ha lanciato altre quattro piattaforme online per la ricerca di codici sconto in India, Germania, Regno Unito e Francia.

«Oggi la ricerca degli sconti è sempre più rivolta verso il mercato online sottolinea Alberto Rasotto di Tikato -. Con l’avvento del web sono infatti tantissimi gli store che offrono i saldi online nei relativi e-commerce». Per capire questa nuova attitudine riguardo ai saldi, l’Osservatorio Tikato ha effettuato una nuova ricerca che conferma come dal 5 gennaio dello scorso anno le visite registrate hanno avuto un tasso di crescita notevole rispetto al 2016: «Tra il 5 e l’11 gennaio 2016 Piucodicisconto.com aveva registrato 675 visite – conferma Rasotto – mentre nella stessa settimana del 2017 ne ha totalizzate quasi 2000».

L’Osservatorio ha inoltre geolocalizzato gli utenti che hanno visitato la pagine dei saldi online 2017: Roma si classifica al primo costo con il 15,96%, seguita da Milano con il 13,29% e da Torino con il 4,87%. Quarto posto per Firenze (3,69%), poi Napoli (3,13%), Genova (2,31%) Vicenza (2,05%) e Bologna (2%). Al nono e decimo posto si classificano Bari e Palermo, rispettivamente con l’1,74% e l’1,44%. Chiudono la classifica Venezia con l’1,44%, Brescia con l’1,39%, Verona con l’1,08%, Bergamo con lo 0,92% e Cagliari (0,87%).

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.