I “Cesti della Solidarietà” pieni di doni alimentari

Giovedì al mercato di Campagna Amica di Pian di Massiano

Arriva anche a Perugia, giovedì 21 dicembre, l’iniziativa dei Cesti della solidarietà; tutto si svolgerà nel mercato di Campagna Amica Coldiretti che opera a Pian di Massiano. Da lì si potranno acquistare doni alimentari per Natale, nel segno del cibo giusto e di qualità, una selezione dei prodotti provenienti dalle regioni del centro Italia colpite dal sisma. Un’opportunità quindi per acquistare alcuni cesti natalizi anche a base di eccellenze umbre, dalla norcineria all’olio extravergine di oliva, dal farro alle lenticchie di Castelluccio di Norcia.
Nonostante le difficoltà, agricoltori e allevatori sono riusciti a garantire la produzione della maggior parte delle tipicità delle zone terremotate e la Coldiretti sta dando la possibilità ai cittadini di sostenerle con iniziative specifiche durante le festività. I medesimi prodotti sono acquistabili on line sul sito di campagna Amica “In cucina con i prodotti solidali”.
L’agricoltura – sottolinea Coldiretti – contribuisce in modo importante all’economia delle zone terremotate, alimentando anche un fiorente indotto agroindustriale con specialità di pregio famose in tutto il mondo che sostengono il flusso turistico che, tra ristorazione e souvenir, è la linfa vitale per la popolazione. Si tratta quindi – aggiunge Coldiretti – di iniziative che hanno un impatto economico diretto per dare continuità all’attività ed evitare l’abbandono delle campagne duramente colpite.
Ancora un appuntamento con la solidarietà a favore degli agricoltori e di un territorio che occorre continuare a sostenere; è necessario – conclude Coldiretti – che la ricostruzione vada di pari passo con la ripresa dell’economia che in queste zone significa soprattutto cibo e turismo.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”