Una facilitazione per i volontari congedati

Il mondo del lavoro sarà meno ostico per gli ex militari.

Oggi c’è stata la ratifica della Convenzione Operativa tra il Ministero della Difesa, rappresentato dal Comando Militare Esercito “Umbria” e la Regione Umbria, che ha lo scopo di agevolare, anche attraverso l’offerta di percorsi formativi, l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani volontari che abbiano prestato servizio senza demerito nelle Forze Armate. L’importante atto è stato siglato da Maurizio Napoletano, Colonnello Comandante del Comando Militare Esercito “Umbria” e da Luigi Rossetti, direttore generale dello sviluppo economico e attività produttive, istruzione, formazione e lavoro della Regione Umbria. Grazie a questa Convenzione, il Comando Militare Esercito “Umbria”, tramite la Sezione Collocamento al Lavoro ed Euroformazione, si impegnerà a mettere a disposizione dell’Ufficio Lavoro e Formazione della Regione, i dati relativi ai giovani volontari iscritti nella banca dati del Sistema Informativo Lavoro Difesa (Sil Difesa), che abbiano manifestato la volontà di rendersi disponibili all’effettuazione di colloqui finalizzati sia all’immediato inserimento nell’attività lavorativa sia all’avvio di corsi, stages aziendali o tirocini, anche con l’eventuale contributo di Società collegate o Enti di Formazione partecipati o convenzionati.
L’Ente Militare umbro, in virtù dell’accordo siglato, ha ottenuto l’iscrizione nell’elenco regionale dei soggetti accreditati per svolgere i cosiddetti “Servizi di Base” quali fra tutti l’orientamento al lavoro e contestualmente risulta essere il primo in Italia a poter svolgere, anche, i “Servizi Specialistici” relativi alla crescita delle competenze professionali, all’autoimprenditorialità e alla consulenza sulle agevolazioni ed i finanziamenti.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”