Formazione IFTS, 12 percorsi per 1,3 milioni di euro

“Il fine – spiega l’assessore Bravi – è ampliare l’offerta formativa regionale in corrispondenza dei bisogni formativi emersi durante i lavori del Comitato regionale IFTS"

Saranno 12 i percorsi formativi da realizzare nell’ambito dei percorsi IFTS – annualità 2017/2018 sul territorio regionale per una spesa di 1.344.000 euro. Gli indirizzi operativi per la redazione di un avviso pubblico per la presentazione dei progetti sono stati approvati dalla giunta regionale su proposta dell’assessore al Lavoro, alla formazione e all’istruzione Loretta Bravi. “Il fine – spiega l’assessore Bravi – è ampliare l’offerta formativa regionale in corrispondenza dei bisogni formativi emersi durante i lavori del Comitato regionale IFTS. Sono previsti due percorsi formativi per ogni ambito provinciale (Pesaro-Urbino, Ancona, Macerata, Fermo e Ascoli Piceno). Saranno inoltre individuati altri due percorsi, sulla base del maggior punteggio ottenuto, la cui sede sarà individuata dagli enti di formazione in sede di progettazione. E’ infatti opportuno promuovere un sostegno particolare nei riguardi dei soggetti disoccupati ai quali vanno offerte tutte le possibili opportunità di reinserimento nel mondo del lavoro”. I settori di riferimento dell’offerta formativa saranno: meccanica, impianti e costruzione nella provincia di Ancona; servizi commerciali nella provincia di Ascoli; manifattura e artigianato e servizi commerciali nella provincia di Fermo; cultura, informazioni e tecnologie informatiche e servizi commerciali nelle province di Macerata e Pesaro-Urbino. L’IFTS è un percorso formativo di livello post-secondario di tipo non universitario denominato Istruzione e Formazione Tecnica Superiore, che si inserisce all’interno di un quadro più ampio di ridisegno del sistema della formazione professionale delineato dal Ministero della Pubblica Istruzione. E’ rivolto a giovani ed adulti diplomati, sia occupati che in cerca di occupazione, finalizzato all’acquisizione di competenze a livello post secondario rispondenti ai fabbisogni del mondo del lavoro, spendibili all’interno di un sistema integrato di certificazione. Lo scopo è favorire ed accelerare un loro idoneo inserimento occupazionale e facilitare l’eventuale continuazione degli studi all’interno di percorsi formativi successivi.

Maurizio Lombardi

Maurizio Lombardi, 53 anni, giornalista, dopo 15 anni di Ufficio Stampa in Confindustria, ha collaborato con Il Sole 24 Ore ed altre testate economiche. E’ editorialista su magazine on line a diffusione nazionale in cui affronta argomenti legati alla web reputation e alla costruzione dell’identità digitale di imprenditori e imprese. Dal 2004 è consulente in comunicazione, marketing e Relazioni Pubbliche presso Associazioni di categoria e società italiane, pubbliche e private.