Europoligrafico: venerdì 20 ottobre sarà sciopero

Fistel Cisl e Slc Cgil dell’Umbria insieme alla Rsu dell’azienda di San Sisto contro la disdetta unilaterale degli accordi di secondo livello

I lavoratori dell’azienda Europoligrafico di San Sisto (Perugia) dichiarano lo stato di agitazione. Domani, venerdì 20 ottobre, effettueranno 8 ore di sciopero per ogni giorno di lavoro a cui si aggiunge il blocco delle prestazioni straordinarie fino a data da destinarsi. La decisione è stata presa a seguito della comunicazione del presidente Gastone Colleoni della disdetta unilaterale degli accordi di secondo livello in essere. Lo stato di agitazione è stato approvato all’unanimità nelle assemblee svolte dalla Rsu dell’azienda ed ha il sostegno delle segreterie regionali di Fistel Cisl e Slc Cgil dell’Umbria.

“La scelta di disdettare gli accordi aziendali – sottolineano i sindacati in una nota – oltre ad essere una violazione contrattuale, comporta una contrazione media delle retribuzioni del 18% mensile. È una decisione che fa pagare al lavoro le scelte compiute dalla direzione. Una forzatura grave e immotivata, in quanto avviene nel momento in cui era in atto un confronto aziendale, con un incontro già fissato per il 25 ottobre su organizzazione del lavoro e premio aziendale”.

Per porre fine allo stato di agitazione le organizzazioni sindacali e la Rsu chiedono “il ritiro formale della disdetta e un confronto serio e costruttivo”, riservandosi “in caso la decisione permanesse, di intraprendere altre iniziative di lotta, che saranno valutate insieme a tutte le maestranze”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.