Umbria: in sovrappeso il 29,6% dei bambini

La Coldiretti in occasione dell’Obesity day sottolinea l’importanza dell’educazione alimentare a partire dalla scuola

In occasione dell’Obesity day 2017, che si celebra in tutto il mondo il 10 ottobre, Coldiretti Umbria torna a sottolineare come sia importante l’educazione alimentare a scuola e nelle case. Proprio a tale impegno può infatti essere attribuita la riduzione dei bambini umbri in sovrappeso o obesi: sebbene oggi rappresentino il 29,6% del totale, sono diminuiti del 13,4% (dato indagine ‘Okkio alla salute). Se nel 2008/09 i bambini obesi erano il 10,6% e quelli in sovrappeso il 23,6%, nel 2016 erano rispettivamente il 9,2% e il 20,4%.

“Per assicurare una migliore alimentazione ma anche per educare le nuove generazioni è importante – sostiene Coldiretti – privilegiare nelle mense scolastiche i cibi locali a km 0 che valorizzano le realtà produttive locali e garantiscono genuinità e freschezza”.

Per far sì che i bambini e i ragazzi siano consumatori consapevoli la Coldiretti realizza anche il progetto ‘Educazione alla Campagna Amica’, rivolto a studenti delle scuole elementari e medie con lezioni nelle fattorie didattiche e laboratori del gusto realizzati nelle aziende agricole e in classe. In questo modo gli alunni scoprono i principi di una sana alimentazione e la stagionalità dei prodotti per valorizzare la dieta mediterranea e fermare il consumo di cibo spazzatura.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.