Dott. Carmine Ciccarini: «Miopia? Diamole scacco matto»

Miopia, astigmatismo, ipermetropia e presbiopia sono in aumento: così la tecnologia viene in nostro soccorso mediante le moderne terapie di chirurgia oculare. «Per il laser ad eccimeri affidatevi ad un esperto: solo così si possono ridurre i rischi al minimo», specifica Ciccarini

Carmine Ciccarini oculista

Pochi minuti per tornare a vedere correttamente: il laser ad eccimeri è un lampo di luce e risolve problemi che, spesso, ci trasciniamo dietro da anni. Anche perché miopia, astigmatismo, ipermetropia e presbiopia sono in aumento esponenziale al giorno d’oggi. «Le cause sono numerose – spiega il Dott. Ciccarini – abbiamo fattori esterni, tra cui la radiazione cosmica, la radioattività e il sempre maggiore inquinamento ambientale. Inoltre un forte incremento  dell’utilizzo di dispositivi elettronici, spesso a distanza troppo ravvicinata, che non fa bene ai nostri occhi».

I metodi di correzione per tali difetti visivi sono svariati e devono essere accuratamente personalizzati da un Medico Oculista. Possiamo compensare con lenti oftalmiche, lenti a contatto, visual training. Ma, per risolvere il problema alla radice, può essere necessario un approccio chirurgico laser. Stiamo parlando appunto del laser ad eccimeri, in grado di correggere i difetti visivi mediante la vaporizzazione a freddo del tessuto corneale in modo mirato.

«Il vantaggio di questa terapia chirurgica sono i trattamenti personalizzati – continua Ciccarini – cioè un rimodellamento della cornea che tenga conto delle caratteristiche individuali. Questa metodologia spesso consente una visione migliore rispetto ai trattamenti standardizzati». Grazie all’energia creata dal laser si produce un’evaporazione del tessuto bersaglio senza danneggiare quelli circostanti. Il tessuto viene asportato con una precisione straordinaria, impossibile per la mano umana; nell’ordine di micron per ogni colpo emesso e con una riproducibilità non raggiungibile a tutt’oggi da nessun altro mezzo.

Per quanto riguarda i rischi, Ciccarini è categorico e, vista la sua vastissima esperienza nelle migliori cliniche del mondo, c’è da fidarsi: «In oltre 5000 casi trattati non ricordo eventi drammatici, al massimo qualcuno che ha residuato una piccola parte del difetto che comunque si può ritoccare a distanza di tempo se il risultato non è ottimale».

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.