Università di Perugia: in vetrina all’Eaie 2017

L’ateneo a Siviglia ha rafforzato i rapporti di collaborazione con istituzioni europee ed extraeuropee

Trasferta spagnola per l’Università di Perugia che, dal 12 al 15 settembre, ha partecipato a ‘Un Mosaico di cultura’. L’evento che si è tenuto a Siviglia era organizzato dalla ‘European Association for International Education (Eaie)’.

Un evento a cui hanno partecipato circa 6mila rappresentanti e professionisti operanti nell’educazione superiore in rappresentanza di quasi cento nazioni, anche extraeuropee (Argentina, Australia, Brasile, Cina, Corea del Sud, Giappone, Hong Kong, Malesia, Nuova Zelanda, Russia, Stati Uniti, Turchia, Taiwan). Nel corso della manifestazione si sono svolte oltre 250 sessioni tematiche che hanno affrontato temi come il supporto istituzionale all’internazionalizzazione, l’inglese come lingua di insegnamento, la mobilità interculturale, l’internazionalizzazione dei corsi di dottorato, i processi di reclutamento degli studenti, le partnership e i networks.

L’ateneo perugino era rappresentato da Tiziana Bonaceto (direttore generale) e dai funzionari amministrativi dell’Area Relazioni Internazionali. Ospiti dello stand dedicato all’Italia coordinato da Uni-Italia, i rappresentanti dell’Università di Perugia hanno illustrato l’offerta didattica, le ricerche e i servizi dell’ateneo.

“La partecipazione ad Eaie 2017 – sottolinea Fabio Maria Santucci (delegato del rettore per la Cooperazione internazionale) – ha permesso di implementare e rafforzare i rapporti di collaborazione del nostro ateneo con le istituzioni europee ed extraeuropee”.

Laura Proietti

Giornalista professionista, ho lavorato per carta stampata (quotidiani e settimanali), agenzie di stampa e siti internet. Ho esplorato la produzione della notizia in ogni sua sfaccettatura: come reporter e come addetta stampa. Ho spaziato nei settori più diversi: dalla cronaca all’enogastronomia, dalla politica all’economia, con un occhio particolare allo sport.