C’è più voglia di Mini Metrò nell’estate perugina

Il sistema di mobilità urbana amplia la propria offerta oltre la mezzanotte.

Arriva l’estate ed arriva, contestualmente, anche l’aumento della fruibilità del “Mini Metro”, l’originale strumento di trasporto del Comune di Perugia, che riesce a collegare Pian di Massiano, insomma la valle ed i parcheggi, col centro storico. Per i mesi di giugno e luglio la direzione del Minimetro ha comunicato che l’impianto sarà usufruibile sino alle 01.45 nei fine settimana, anche se bisognerà comunque consultare attentamente gli orari dettagliati e a disposizione dell’utenza.

L’ampliamento del servizio viene a recepire la richiesta degli utenti, che vivono intensamente l’Acropoli perugina nel pieno dell’estate, dove si svolgono iniziative culturali ed anche di socializzazione, utenti che si troverebbero poi tagliati fuori dal sistema del rientro verso la propria auto. E comunque il “Mini Metro” si sta imponendo quale elemento peculiare di una mobilità cittadina, leggera, non invasiva e che , a conti fatti, sta risolvendo un aspetto importante della vita sociale della città nonostante lo scetticismo iniziale. Questa esperienza, tra l’altro sta per essere copiata in almeno un paio di città del nord proprio per la economicità della soluzione che va al nocciolo vero del problema dello spostamento urbano.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”