Il cielo in una casa

Parole d'ordine: ascoltare, interpretare e realizzare. Lo studio di progettazione e arredo "Emanuela Miani Design" nei suoi ultimi lavori

Coordinare squadre di professionisti, miscelare stili ed elementi, fondere la passione per le discipline orientali con la sensibilità del cliente. Un’impresa titanica? «No, è esattamente quello che sto realizzando negli ultimi progetti in Lazio, Toscana, Umbria e Lombardia (precisamente a Treviglio, ndr)», spiega Emanuela Miani.

Cinque cantieri dove tirare su altrettante case: è il restyling di prestigiose abitazioni e ville d’epoca, curate da un’artista visionaria.

Che siano in America, dove ha lavorato per molti anni, o in questo fazzoletto di Italia centrale, in fondo non fa molta differenza. «Perché ogni cliente ha il proprio carattere – sorride, mentre ci apre la porta dello studio affacciato sulle colline tuderti – e il mio compito è capirlo ed interpretarlo». Entriamo ed é come varcare un’altra dimensione: qui nascono e prendono forma le idee. L’equilibrio domina lo spazio, con le intersezioni tra oggetti in legno, ceramiche, terrecotte. Non è difficile capire perché questa casa-bottega sia divenuta un punto di riferimento per quanti desiderano un’abitazione su misura, come un capo di alta sartoria. E non deve trarci in inganno la forte personalità che trapela: siamo di fronte ad una professionista umile e capace di ascoltare.

Ci spiega che l’obiettivo primario non è quello di imporsi, quanto appunto “cucire” stili e funzionalità sulle esigenze del proprietario, far emergere le sue necessità. In fondo l’home staging, letteralmente “mettere in scena la casa”, parte da qui: un lavoro psicologico a monte per capire e conoscersi. «Quindi si instaura una proficua collaborazione con il committente, si entra in una dimensione empatica», racconta Miani. Cosa che richiede una spiccata competenza e sensibilità, doti che vanno oltre il mero esercizio della professione: «Infatti non sono un architetto nel senso stretto del termine, piuttosto un interior design. Accompagno il cliente in un viaggio a 360 gradi, dalla scelta dei materiali agli ultimi ritocchi, garantendo una disponibilità full time».

Il tutto poggia su una vasta esperienza internazionale. Miani è laureata al “Politecnico di Torino”, con una specializzazione in Feng Shui, Bauhaus e Deco Design. Tre stili diversi, epoche e mondi lontani che si sposano con la sua passione per la fotografia. Ha poi girato mezzo mondo, sempre con la carta da disegno al seguito: dai Caraibi a Los Angeles, dai Paesi Scandinavi all’amato oriente. Ha raccolto questo bagaglio di conoscenze anche antropologiche per muovere i primi passi da sola, lavorando individualmente: comprava, ristrutturava e vendeva immobili. «Una faticaccia curare anche l’aspetto tecnico e burocratico che si cela dietro alla vendita di una casa – confessa – io sono abituata a lavorare dalle fondamenta, a respirare l’aria dei cantieri e se necessario anche a guidare le ruspe (ride)».

E pur lavorando anche all’estero, ha mantenuto la base operativa qui, a Todi, dove ha fatto ritorno da qualche anno per portare avanti alcuni lavori e seguire un progetto ambizioso. Mettere a disposizione il proprio know-how per la “Great Estate” di Stefano Petri, azienda leader nel settore delle compravendite immobiliari. Ne è nata una collaborazione proficua: “Great Estate” gestisce le opportunità di mercato, Miani segue personalmente i committenti, passo dopo passo. Insomma, un’altra opportunità per far conoscere le proprie qualità artistiche.

«Due parole per definire il mio lavoro? – ci pensa solo un attimo – direi eclettismo ed equilibrio». Sembrano ossimori, in realtà Miani spiega che l’uno non esisterebbe senza l’altro e sono complementari. Eclettismo è avere competenze trasversali e poter trovare sempre una giusta soluzione; equilibrio riuscire a modulare ogni spazio con gli elementi naturali che ci accompagnano nella vita, quelli primordiali (fuoco, terra, metallo, acqua e legno). «Prendere il mondo esterno, lo spazio che sta fuori e metterlo tra le pareti, ecco». E il design?  «Ah, quello è come la vita che mi sono scelta…eleganza in movimento».

 

SCOPRI DI PIU’:

Leggi anche “Dall’Umbria ai Caraibi andata e ritorno: l’ascesa di una designer artistica

Visita il sito di Emanuela Miani

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.