Salone del Mobile: un russo su 5 compra online, il made in Italy tira

L'e-commerce è molto importante per i nostri prodotti: la maggior parte dell'arredo di qualità russo proviene proprio dall'Italia

Un cittadino russo su cinque acquista arredamento direttamente su internet: lo dice il rapporto Rbk sull’andamento del mercato del mobile in Russia, effettuato nell’ultimo periodo del 2016. Il fenomeno è molto importante per il ‘made in Italy’, come conferma Giulio Gargiullo, esperto di digital marketing con la Russia.

“In questo momento, con il Salone del Mobile di Milano in corso, questo segnale è importante per il commercio russo che si espande online, ma dà anche molte opportunità nell’e-commerce al settore legno-arredo italiano. La maggior parte dell’arredo di qualità, in Russia, proviene proprio dall’Italia e quindi non si vende solo nello store, non solo nel lusso su misura, ma anche a distanza”.

Nei primi sei mesi del 2016, la vendita di mobili via internet è aumentata del 46,9 per cento per 974 milioni, vale a dire il 12,5 per cento delle vendite totali del mercato. In 152 delle 305 catene mobiliere, quasi la metà dei player ha i propri siti, ma non ogni oggetto d’arredo può essere acquistato online, visto che molte aziende usano il sito solo come vetrina online e non per l’e-commerce. Ancora Gargiullo: “E’ una questione in parte culturale, in parte strategica. Non bisogna sempre, necessariamente, vendere online. In alcuni ambiti del settore del lusso estremo o per varie questioni strategiche e logistiche, si può evitare anzi. Il tutto, però, va ben pianificato rispetto al marketing e alla strategia prefissa. L’importante è avviare al commercio elettronico, o al contrario non impiegarlo, seguendo motivazioni fondate da parte di esperti di marketing”.

Ad acquistare i mobili online è circa il 21,6% dei consumatori russi, mentre la maggior parte preferisce negozi di mobili, centri commerciali specializzati e ipermercati Ikea. In questo caso, oltre il 10% dei russi acquista mobili sul sito web. Nel 2014, il mercato del mobile ha mostrato un andamento positivo: i russi hanno cominciato a comprare beni durevoli, a causa del forte calo del rublo. Già nel 2015, il segmento è diminuito del 9,9% rispetto all’anno precedente, e nel 2016 – del 5,3%. Chiude Gargiullo: “L’e-commerce per il design e l’arredo è un ambito molto importante per il made in Italy, in un mercato in costante crescita. Nell’e-commerce russo va sviluppandosi sempre di più, anche grazie all’espansione nell’uso della rete mobile e del maggior utilizzo di pagamenti elettronici”.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.