Quattro aziende italiane con la migliore “reputazione” nel mondo.

Ferrero, Barilla, Armani e Pirelli scalano una particolare classifica che guarda la affidabilità complessiva.

La classifica è davvero intrigante e rilascia, in sostanza, un’immagine positiva dell’Italia e di alcune delle sue aziende storiche. Questo si scopre leggendo l’annuale Global RepTrak 100 del “Reputation Institute”, leader mondiale nella misurazione e gestione della reputazione aziendale. La prima azienda italiana è la Ferrero, diciassettesima in classifica generale, legata indissolubilmente al suo successo mondiale, la Nutella. La Ferrero è la prima assoluta nel mondo del food.
Ma non si vive di sola Nutella. Ed ecco che nella graduatoria si avanzano anche altre società che hanno il tricolore in plancia. Ventitreesima è la Barilla, mentre al ventottesimo posto compare la Giorgio Armani; la Pirelli è molto ben piazzata al al trentaduesimo posto. E comunque per la RepTrak, la migliore reputazione è stata conquistata dalla svizzera Rolex, seguita dalla danese Lego Group e dall’americana The Walt Disney Company, anche questo un segno della globalizzazione. Al di sotto del podio, continua l’elenco del gotha di società che hanno scritto la storia dell’economia e dell’industria. Nell’ordine Canon, Google, Bosch, Sony, Intel, Rolls-Royce e Adidas, per completare la top ten.

Marcello Guerrieri

Esercita la professione di giornalista da oltre trent’anni: ha esordito con la cronaca locale per la redazione ternana de il Messaggero, per la quale ha anche curato, per un lungo periodo, pure gli aspetti sindacali ed economici delle aziende della provincia di Terni. Collabora tuttora col giornale romano. Ha seguito sin dall’inizio, l’evoluzione dei nuovi media, curando numerosi siti come quello di “Terninrete”