Portogallo, sciopero per le 35 ore

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=r-9lSY5PgpY[/youtube]

Portogallo in sciopero per chiedere che la settimana lavorativa, nel settore pubblico, sia portata da 40 a 35 ore. Subito. Il governo lusitano, infatti, ha già deciso di accorciare l’orario, ma dal prossimo luglio. La protesta è stata messa in atto per chiedere l’anticipo della riforma. L’adesione è stata altissima, soprattutto nel settore sanitario.

I turni in ospedale sono lunghissimi, cosa che rende anche meno efficiente la sanità pubblica. La riduzione dell’orario di lavoro, però, non è solo una misura che viene incontro ai desideri dei dipendenti pubblici, quanto una necessità: l’Europa, infatti, ha imposto misure di austerità pure al Portogallo. E bisogna quindi tagliare.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.