Cerevisia 2018: il 28 maggio la cerimonia di proclamazione dei vincitori

A Deruta i nomi delle 18 birre artigianali che si sono affermate e che saranno premiate il prossimo 12 giugno a Roma

Lunedì 28 maggio cerimonia di proclamazione dei vincitori della VI Edizione del concorso nazionale Cerevisia al Palazzo Comunale di Deruta (ore 15.30). Sono 18 le birre di qualità italiane che si sono affermate e che saranno proclamate nel corso della cerimonia al Palazzo Comunale.

Ai nastri di partenza di Cerevisia si erano presentati 43 birrifici di tutta Italia, con 125 etichette. Tra questi, 7 i birrifici umbri, tra i più rappresentativi della produzione regionale, che hanno concorso con 21 diverse etichette.

Cerevisia è organizzata dal Banco Nazionale di Assaggio delle Birre (BaNAB), comitato costituito dalla Camera di Commercio di Perugia, dalla Regione Umbria, dal CERB (Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra dell’Università degli Studi di Perugia), dal Comune di Deruta e da AssoBirra (Associazione dei Birrai e dei Maltatori). La cerimonia di proclamazione della VI Edizione di Cerevisia sarà presenziata da Giorgio Mencaroni, Presidente della Camera di Commercio di Perugia e Presidente BaNAB (Banco Nazionale di Assaggio delle Birre), Paolo Fantozzi, Vice presidente BaNAB, Giuseppe Perretti, Direttore del Cerb (Centro di Eccellenza per la Ricerca sulla Birra dell’Università degli Studi di Perugia), Giacomo Marinacci, Vice Sindaco Comune di Deruta, Mauro Bacinelli dell’Assessorato all’Agricoltura della Regione dell’Umbria e Andrea Bagnolini, Direttore Assobirra.

La VI Edizione di Cerevisia si chiuderà a Roma il prossimo 12 giugno (ore 16) con la cerimonia di consegna dei premi ai vincitori che si terrà al Tempio di Adriano in Piazza di Pietra.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.