Umbria Business School: lanciato nuovo programma sulla Leadership globale

Cinque workshop a cura dei di prestigiosi docenti delle Università americane e di Londra. Si comincia il 6 marzo con la professoressa Donatella Taurasi

Umbria Business School, la scuola di alta formazione manageriale di Confindustria Umbria, ha lanciato un nuovo programma, ‘Programme for Global Leadership Development’, per manager, imprenditori, responsabili di area e privati. Il coordinamento è a cura di Paolo Taticchi, dell’Imperial College Business School di Londra, nel 2018 indicato da Poets&Quants e da Forbes tra i migliori 40 professori di business in tutto il mondo under 40. Nel programma ci sono tre dei quattro docenti italiani presenti anche in questa lista.

In conferenza stampa, Taticchi ha detto: “Il Programme for Global Leadership Development rappresenta la realizzazione della visione di Umbria Business School di formare in Umbria manager e imprenditori preparati a gestire moderne aziende globali. La globalizzazione ha comportato infatti problemi di competitività, ma anche incredibili opportunità di business. In questo contesto, manager e imprenditori devono essere in grado di comprendere i trend che caratterizzano le loro industrie, avere gli strumenti necessari per trasformare i modelli di business e acquisire le appropriate leadership skills per guidare le proprie aziende al cambiamento”.

Riccardo Stefanelli, delegato alla Cultura di Confindustria Umbria e presidente di Sistemi formativi Confindustria Umbria, ha aggiunto: “La proposta che presentiamo rappresenta una finestra sul mondo e sul futuro, destinata a imprenditori e manager del nostro territorio e non solo. Il programma affronterà le sfide principali dei prossimi anni, dalla sostenibilità alla trasformazione digitale. Riteniamo sia un’occasione unica per l’Umbria, la cui attrattività dipende anche dalla crescita delle aziende del territorio. Umbria Business School pone al centro della propria proposta quelle specificità e buone pratiche umbre del fare impresa e quell’attenzione e confronto costante con il territorio – prosegue Stefanelli, soddisfatto per i risultati ottenuti dalla scuola di alta formazione manageriale. Umbria Business School negli ultimi due anni ha erogato corsi di formazione a circa un migliaio di aziende, coinvolgendo oltre 12mila partecipanti per un totale di oltre 30mila ore. Un risultato straordinario per una business school nata poco più di un anno fa”.

Cinque i workshop monotematici inseriti nel programma, da un giorno ciascuno. Nicola Modugno, direttore di Sistemi formativi Confindustria Umbria, ha chiuso la serie di interventi: “Il Programme for Global Leadership Development si inserisce nella più ampia offerta dell’Umbria Business School, che per il 2020 affronterà un’ampia gamma di temi: dalla strategia e governance d’impresa alle risorse umane, dall’amministrazione, finanza e controllo al marketing e vendite, dai processi legati all’ambito produttivo e operations ai temi dedicati alle competenze digitali”.

Si parte il 6 marzo con la professoressa Donatella Taurasi, docente della Haas School of Business, University of California Berkeley, con ruoli di consulenza e advisory in diverse aziende della famosa Silicon Valley. Il tema affrontato sarà Data Science e Trasformazione digitale. L’8 maggio sarà la volta di Paolo Aversa, docente della Cassa Business School di Londra, tra i migliori esperti universitari nel settore automotive e Formula Uno, anche lui tra i 40 migliori Under 40 al mondo. Parlerà sempre di Trasformazione digitale, ma dal punto di vista dei nuovi modello business e della strategia aziendale.

Il 19 giugno ecco Simon Sylvester Chaudhuri, della New York University, esperto di start up e innovazione. Affronterà il tema dell’innovazione e delle metodologie utili per trasformare le idee di business in imprese scalabili e sostenibili. Dopo l’estate, l’11 settembre, il tema del Design Thinking sarà a cura di Ileana Stigliani, dell’Imperial College Business School di Londra e tra i 40 migliori prof al mondo. Si chiude il 30 ottobre con Paolo Taticchi: Sostenibilità d’impresa come vantaggio competitivo. Il programma avrà luogo ad Assisi, all’Hotel Spa & Golf Valle di Assisi.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.