Il dott. Ciro Corigliano, agrotecnico e tributarista, ci illustra in sintesi l’accertamento con adesione

Avviso di accertamento delle imposte? L’accertamento con adesione può diventare un valido strumento per raggiungere un accordo con l’amministrazione finanziaria

L’accertamento con adesione è uno dei tanti strumenti normativi che il legislatore mette a disposizione per il contribuente al fine di evitare l’insorgere di un contenzioso con l’amministrazione finanziaria. Tutti i contribuenti ovvero persone fisiche, enti e persone giuridiche si possono avvalere di questo specifico strumento il quale consente, dopo aver ricevuto un avviso di accertamento riguardante le principali imposte dirette ed indirette o dopo un controllo eseguito dall’amministrazione finanziaria, di usufruire di una riduzione delle sanzioni amministrative nella misura di 1/3 del minimo previsto dalla legge.

A parlarne è Ciro Corigliano, dottore in Agrotecnica e Consulente Tributario in Puglia.

“Importante ricordare che l’amministrazione finanziaria può avviare d’ufficio, attraverso un invito a comparire e prima ancora di procedere alla notifica di un avviso di accertamento, un procedimento volto a definire un rapporto tributario pendente. Il contribuente da solo o per il tramite di assistenza di un professionista abilitato può presentare domanda in cui richiede all’ufficio competente una proposta di accertamento con adesione. L’accordo viene raggiunto attraverso un incontro o più, in base alla complessità del caso e, una volta conseguito viene stipulato un atto di adesione sottoscritto da ambedue le parti.”

 

Dott. Ciro Corigliano Agrotecnico e Consulente Tributario www.studiocorigliano.com

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.