Tre start up sarde premiate a Roma

In occasione di "Università, imprese e innovazione" premiate tre realtà isolane

startup

Tre startup sarde nate nel ContaminationLab dell’Università di Cagliari sono state premiate a Roma in occasione di “Università, imprese e innovazione. Un ponte concreto tra il mondo della ricerca universitaria e i fabbisogni di innovazione delle imprese”, evento nato dalla collaborazione di Intesa Sanpaolo con le Università di Cagliari, Catania, Palermo, Sassari e della Tuscia. Si tratta di Bacfarm, Regenfix e Relaxis: in vetrina con altre dodici startup, hanno superato a pieni voti il vaglio di un comitato scientifico composto da imprenditori, banchieri, manager e docenti.

La prima delle sarde è Bacfarm, ideatrice della prima e unica fabbrica di batteri al mondo per estrarre carotenoidi attraverso una tecnologia brevettata. Ne fanno parte Giulia Guadalupi, Samuele Antonio Gaviano, Davide Emilio Lobina, Domenica Farci e Dario Piano. Segue Regenfix, composta da Emma Cocco, Andrea Murru, Alessia Mereu, Michele Francesco Meloni, Dario Piano e Domenica Farci per realizzare il primo servizio di rigenerazione di colonne cromatografiche, costosi dispositivi da laboratorio utilizzati nella ricerca scientifica e nella produzione di farmaci, vaccini, insulina e altri prodotti di uso comune. Terza è Relaxis, l’impresa formata da Piergiacomo Tedde, Elisabetta Secchi e Annamaria Laddomada per produrre il kefir di latte di capra per curare il colon.

Giulia Spalletta