Sicurezza e protezione garantita con Eyewhere, pensato per le donne e non solo

resolteam

Il 25 novembre è la giornata nazionale contro la violenza sulle donne e mentre le iniziative a sostegno della giornata fioriscono, ma si traducono spesso in un festival dei buoni propositi, ci sono aziende che tutti i giorni producono e lavorano per combattere concretamente ogni giorno la violenza a tutti i livelli.

Questo è lo scopo di Resolteam che ha da poco immesso sul mercato un prodotto rivoluzionario per la sicurezza di uomini, donne, anziani o bambini: si tratta di Eyewhere, un meccanismo di difesa comodo e sicuro che si porta sempre addosso restando assolutamente nascosto ad occhi esterni.

Sicurezza e sistema anti violenza con Eyewhere

Che cos’è Eyewhere?
Questo prodotto molto particolare è stato studiato per una serie di esigenze specifiche di sicurezza. Innanzitutto parliamo di un dispositivo altamente tecnologico dalle dimensioni minuscole, che facilmente si può nascondere ed inserire in un braccialetto o in un ciondolo.

Il dispositivo Eyewhere di Resolteam funziona quasi come un allarme ragionato e misurato sulla persona. Cosa significa questo? Significa che quando la persona che indossa il mini dispositivo viene aggredita – spintonata, sballottata, viene fatta cadere o subisce un colpo o un attacco – il dispositivo si aziona.

Rapidità e know-how nella gestione delle situazioni di emergenza

Ma Eyewhere non si limita a mandare un semplice segnale alla rete di sicurezza di quella persona e/o alle centrali operative delle forze dell’ordine. Eyewhere fa molto più di questo: nel momento in cui il segnale di pericolo viene lanciato, si mette in funzione con la registrazione audio e video di quello che sta succedendo.

Ciò permette all’operatore Resolteam in ascolto di intervenire con cognizione di causa, capendo di cosa si tratta e qual è la criticità in essere.

Rispetto ad un comune sistema di sicurezza che invia un segnale alle forze di polizia, per esempio, c’è già la rapidità di agire sapendo di cosa si tratta: Resolteam può fare già una denuncia circostanziata di quello che sta succedendo, sveltendo già le operazioni di polizia o l’assistenza sanitaria.

Eyewhere viene usato, infatti, sia in caso di rischio e prevenzione di aggressione che di eventuale mancamento o malessere di chi lo indossa: per un anziano o per un soggetto malato, questo significa anticipare secondi preziosi sull’arrivo delle unità mediche indicate.

Non finisce qui: un’altra peculiarità di Eyewhere è la possibilità di avere anche la fotografia della persona da soccorrere e di avere una posizione precisa dell’intervento da svolgere nel raggio massimo di 1/2 metri. Queste indicazioni agevolano moltissimo il lavoro di chi interviene, che va a colpo sicuro sia sul luogo che dalla persona che effettivamente necessita di aiuto.

Ricordiamoci che normalmente il primo intervento lo fa un agente di vigilanza privata, che è molto più rapido nell’intervento della squadra di polizia, oberata da altre incombenze e che magari si muove per urgenze maggiori. In questo modo, il vigilante arriva già a conoscenza della situazione e perfettamente in grado di riconoscere e soccorrere la persona che ha lanciato l’allarme.

Eywhere di Resolteam è completamente personalizzabile (ciondoli, bracciali o telefono sono solo esempi di dove può essere posizionato); il consiglio è quello di averlo sempre in due dispositivi diversi, in modo tale che se uno viene rubato o si rompe in una caduta, per esempio, c’è sempre l’altro a funzionare.

Come può essere d’aiuto un dispositivo di sicurezza come Eyewear nelle denunce di stalking o violenza domestica

I numeri purtroppo parlano chiaro: sono quasi tre milioni e mezzo le donne italiane che sono state vittima di stalking almeno una volta nella vita (Dati Istat 2017).

Ancora più impressionanti i dati in generale delle violenze sulle donne: ben il 31,5% di donne tra i 16 e i 70 anni ha subito nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale. Di queste, il 13,6% ha subito violenza da parte del partner o ex partner, mentre il 24,7% lo ha subito da non partner, come colleghi, amici, parenti o conoscenti.

Un dato ormai accertato è proprio quello che nella maggior parte dei casi la violenza è perpetrata proprio da persone che conoscono bene la vittima, motivo che causa spesso anche il silenzio e l’omertà tra chi subisce il danno. Ben il 78% delle donne che subiscono stalking decide di non agire, senza segnalare il fatto alle forze dell’ordine, nella speranza che la violenza finisca.

I dati dimostrano anche come coloro che, invece, si rivolgono alla sicurezza nazionale ottengano giustizia: lo stalker viene allontanato per legge, riceve divieto di avvicinamento, viene arretato o condannato.

Dire stop alla violenza è possibile ed è un diritto di tutti e di tutte: quando le difficoltà aumentano perché la persona che insidia il proprio benessere è una persona di conoscenza, agire in modo preventivo, sicuro e discreto, può essere la via per la salvezza.

Inoltre, rivolgersi agli sportelli rosa e frequentare associazioni di donne che si occupano proprio di ristabilire un clima sereno nella vita delle donne vittime di abusi è decisamente utile e funzionale.

Chi è Resolteam

Per chi vive da anni in situazioni di pericolo o per chi non sa come identificare ed estirpare la fonte dei propri problemi di sicurezza, soluzioni come Eyewhere di Resolteam possono essere veramente risolutive.

Nati con lo scopo di proteggere le persone e di limitare al massimo le situazioni di terrore e pericolo, Resolteam lavora da anni per sconfiggere le attività malevole di vario tipo.

Fondamentale è l’esperienza nella gestione di situazioni critiche dello staff di Resolteam, da anni impegnata sul campo per la difesa e la prevenzione di persone, oggetti e dati, poiché l’azienda si occupa anche di cybersecurity. La forza di Resolteam consiste nell’aver unito una grande conoscenza tecnico-informatica ad un elevatissimo livello di gestione delle crisi e ottimizzazione dell’operatività.

Specializzati nella sicurezza a 360° gradi, Resolteam possiede due centrali operative che lavorano in sinergia totale con i comandi di centrali provinciali delle FF.OO., agendo tempestivamente a più livelli grazie al know-how conquistato in questi anni di collaborazione.

Le attività di Resolteam corrono lungo tre macro progetti: Eyeover, per la gestione dei servizi di security sul campo; Eyewall, per la sicurezza informatica; Eywhere, per la sicurezza personale.

Servizi di sicurezza altamente personalizzabili, riuniti in un’unica azienda qualificata e certificata.

In questo modo, le infrastrutture  e sistemi possono garantire sicurezza al 100% su più fronti, sostenuta dalla tecnologia e supportata dalla professionalità di uno staff sempre pronto a intervenire.

 

 

Redazione

Corriere dell’Economia è il portale informativo che ospita articoli di interesse settoriale e territoriale per operatori economici, enti e istituzioni che desiderano comunicare ai loro pubblici i contenuti inerenti la propria attività e organizzazione.