Friuli Venezia Giulia: vip testimonial del turismo

Il primo che si è prestato e ha parlato della regione in un video è stato il giornalista sportivo Paolo Condò. Seguiranno altri personaggi noti

Come raccontare in modo nuovo il Friuli Venezia Giulia? Con un format ideato da PromoTurismoFVG che vede i vip protagonisti con le loro storie riguardanti la regione di confine. Come? Attraverso video, dove sveleranno i luoghi del cuore per attirare turisti. Vip pure l’intervistatrice, ossia quella Margherita Granbassi medaglia olimpica di fioretto e conduttrice.

Ecco dunque comparire nei racconti il primo bacio al Faro della Vittoria, le serate in trattoria con il mare come sfondo. Non mancano il piatto preferito e lo sport. Questo è il racconto di Paolo Condò, giornalista sportivo e volto noto della tv, che ha mosso i primi passi al quotidiano Il Piccolo, prima di diventare firma prestigiosa della Gazzetta dello Sport e di Sky Sport. Autore di libri dove racconta la sua città d’origine con i ricordi, le memorie, le esperienze. Il video di Condò è solo la prima puntata, nel frattempo non sono stati svelati i nomi degli altri ambasciatore che descriveranno la terra friulana nelle prossime settimane.

Non è la prima ‘invenzione’ da parte di PromoTurismo Fvg; ci son già stati i Social Ambassador e il Live Like a Local. Ora è la volta dei vip, perfetti testimonial. Ognuno rappresenterà una nicchia per raccogliere diverse fasce di turisti e visitatori: sport, enogastronomia, cultura, giornalismo. Diverse anche le età. I vip si trasformeranno, nei video, in influencer.

Il video di Paolo Condò è stato lanciato su YouTube, canale di PromoTurismoFVG: https://www.turismofvg.it/VIP-Stories/Paolo-Condo/Un-faro-nel-buio. Video visibile anche sugli altri account social dell’ente di promozione del turismo regionale e a disposizione sul blog del sito: www.fvgliveexperience.it nella sezione dedicata alla Vip Stories.

Alessandro Pignatelli

Giornalista professionista e scrittore, amante della carta stampata come del mondo digitale. Ho lavorato per agenzie stampa e siti internet, imparando nel mio percorso professionale a essere tempestivo, preciso, ma anche ad approfondire con vere e proprie inchieste. Con i new media e i social, ho inserito nel mio curriculum anche concetti come SEO, keyword, motori di ricerca, posizionamento.