Confartigianato Sicilia scommette su turismo, formazione e qualità dell’accoglienza

Arriva un aiuto al turismo siciliano da parte della televisione orientale

turismo

Incrementare il turismo cinese in Sicilia si può. E un aiuto arriva sicuramente dalla televisione orientale che ha scelto l’Isola per girare un reality sulle tradizioni popolari. Confartigianato Sicilia plaude a questa iniziativa che ben si inserisce in un lavoro che la federazione regionale da tempo porta avanti, con la promozione del turismo e di tutte le attività legate a migliorare l’offerta turistica e l’accoglienza. Un nuovo tassello nell’ambito di una programmazione di servizi per le nostre imprese nel settore della ricettività e del turismo.

“Crediamo nell’importanza di offrire servizi di alto livello quando parliamo di ricettività ed accoglienza – dice Davide Morici, coordinatore regionale della categoria Turismo e Spettacolo di Confartigianato –. La tv cinese ha scelto la Sicilia per girare il nuovo format televisivo sulle tradizioni siciliane e in questi giorni abbiamo seguito con interesse l’attore Hu Jun sbarcato nella nostra Isola. Questo ci dà la misura di quanto è alto il potenziale della Sicilia in termini di turismo e di conseguenza, di sviluppo economico. Iniziative come queste aiutano a promuovere l’immagine della nostra terra attraverso cultura, arte, tradizione e cinema”.

Confartigianato Sicilia, proprio attraverso la categoria Turismo e Spettacolo, sta portando avanti un lavoro continuo ed efficace anche in termini di formazione. “Tra qualche giorno inizierà la quarta edizione del corso per ‘Gestori B&B e strutture extralberghiere’. Un percorso formativo avviato prima dell’estate a Palermo – aggiunge Morici – e che presto sbarcherà in tutti i territori siciliani dove stiamo lavorando per migliorare accoglienza e servizi attraverso le nostre associazioni provinciali”.

Giulia Spalletta